• Accedi • Iscriviti gratis
  • PROVINCIA DI VARESE, 4 posti di istruttore tecnico

    Concorso pubblico, per esami, per la copertura di quattro posti di istruttore tecnico, categoria C, a tempo pieno ed indeterminato, di cui tre posti per la Provincia di Varese ed un posto per il Comune di Cairate. (GU n.68 del 27-08-2021)

    Requisiti: 
    − Diploma di Liceo Tecnologico indirizzo “Costruzione, ambiente e territorio”; Diploma di Istituto Tecnico Industriale indirizzo “Edilizia”; Diploma di Istituto Tecnico per Geometri indirizzo “Geometri” o equipollenti. − Diploma di laurea del vecchio ordinamento (DL) in: Ingegneria civile; Ingegneria edile; Ingegneria edile-architettura oppure in Architettura.
    − Laurea nuovo ordinamento in: 28/S Ingegneria civile; LM-23 Ingegneria civile; LM-24 Ingegneria dei sistemi edilizi; LM-26 Ingegneria della sicurezza; 4/S Architettura e ingegneria edile; LM-4 Architettura e ingegneria edilearchitettura; 3/S Architettura del paesaggio; LM-3 Architettura del paesaggio.
    − Laurea Triennale (DM 270/04 – DM 509/99) in una delle seguenti classi: L-7 Ingegneria civile e ambientale, 08 Ingegneria civile e ambientale, L-17 Scienze dell’architettura, 04 Scienze dell’architettura e dell’ingegneria edile, L-21 Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale, 07 Urbanistica e scienze della pianificazione territoriale e ambientale, L-23 Scienze e tecniche dell’edilizia.
    Dove va spedita la domanda: 
    Provincia di Varese, Piazza Libertà, 1, 21100 Varese
    PEC istituzionale@pec.provincia.va.it
    Contatta l'ente: 
    Ufficio personale (tel. 0332/252263-252002) nei seguenti giorni: dal lunedì al venerdì dalle ore 9,30 alle ore 12,30, il martedì e il giovedì anche dalle ore 15,00 alle ore 16,30 oppure scrivendo una e-mail all'indirizzo di posta elettronica: ufficioconcorsi@provincia.va.it
    www.provincia.va.it
    Prove d'esame: 
    PRESELEZIONE
    L’Amministrazione si riserva di effettuare la preselezione in ragione delle domande pervenute. La preselezione potrà essere predisposta anche da aziende specializzate in selezione del personale. La preselezione consisterà in quiz di tipo attitudinale logico-matematico e di conoscenza delle materie d'esame di seguito indicate.
    ---
    La prova scritta si svolgerà in forma digitale da remoto vertente sulle seguenti materie:
    a) Amministrativa con particolare riferimento:
    − nozioni di diritto amministrativo, con particolare riguardo al procedimento amministrativo, al diritto di accesso agli atti ed alla riservatezza dei dati personali;
    − nozioni sul testo unico sull’ordinamento degli Enti Locali con particolare riferimento alle Province;
    − Statuto della Provincia di Varese;
    − nozioni sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche e Codice di comportamento dei dipendenti pubblici (D.P.R. n. 62/2013);
    − nozioni in materia di anticorruzione e trasparenza;
    − Principali reati contro la Pubblica Amministrazione.
    b) Tecnica con particolare riferimento:
    − codice degli appalti (D. Lgs. n. 50/2016 e s.m.i.), decreto correttivo n. 56/2017, legge 55/2019 di conversione del d. l. n. 32/2019;
    − elementi di contabilità pubblica con riferimento al codice degli appalti;
    − nozioni sulla normativa tecnica sulle costruzioni;
    − nozioni sull’espropriazione per pubblica utilità (testo unico 327/2001);
    − elementi sulla sicurezza nei luoghi di lavoro e nei cantieri (d. lgs. n.81/2008);
    − nozioni sul codice della strada (D.Lgs. 30 aprile 1992, n. 285) e relativo regolamento di esecuzione (D.P.R. n° 495, del 16/12/92) – limitatamente al Titolo I e Titolo II;
    − Elementi sulla normativa tecnica di riferimento in materia di impianti (relativi a edifici scolastici ed extrascolastici) elettrici e speciali e meccanici;
    − Elementi di urbanistica, topografia, cartografia;
    − Conoscenza dell’uso di apparecchiature ed applicazioni informatiche più diffuse (Microsoft Office, Open Office, AutoCAD 2D).
    ---
    PROVA ORALE
    La prova orale si svolgerà in presenza, consisterà in un colloquio avente ad oggetto le materie della prova scritta e lo stesso sarà altresì finalizzato ad accertare la professionalità posseduta. La commissione provvederà anche all’accertamento della conoscenza della lingua inglese e per i candidati stranieri quella della lingua italiana parlata e scritta.