• Accedi • Iscriviti gratis
  • AUTORITà DI BACINO DISTRETTUALE DELL'APPENNINO CENTRALE DI ROMA, 1 avvocato

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di un posto di funzionario avvocato, a tempo indeterminato e pieno. (GU n.68 del 27-08-2021)

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    26/09/2021
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 

    Categorie correlate

    Requisiti: 
    - laurea magistrale/specialistica in Giurisprudenza (LMG/01 o 22/S) ovvero diploma di laurea di “vecchio ordinamento” in Giurisprudenza
    - iscrizione a uno degli Albi degli Avvocati istituiti in Italia presso i relativi Consigli dell'Ordine ovvero titolo a detta iscrizione, per l’esercizio in Italia della professione con il titolo di avvocato
    Dove va spedita la domanda: 
    protocollo@pec.autoritadistrettoac.it
    Contatta l'ente: 
    Settore Risorse Umane - tel 06.49249212-213-258 o scrivendo all'indirizzo email risorse.umane@autoritadistrettoac.it
    www.autoritadistrettoac.it
    Prove d'esame: 
    Le prove d’esame consistono in una prova scritta ed una prova orale e specificatamente:
    • prova scritta: redazione di un atto giudiziario e/o parere legale in materia di diritto amministrativo o di diritto civile. La prova scritta è valutata in trentesimi. Sono ammessi a partecipare alla prova orale tutti i candidati che abbiano riportato il punteggio di almeno 21/30 nella prova scritta. Durante la prova scritta sarà concesso ai candidati esclusivamente l’utilizzo di codici e/o testi normativi privi di note e commenti dottrinali e/o giurisprudenziali.
    • prova orale: la prova orale verterà sulle seguenti materie: diritto amministrativo, diritto civile, diritto costituzionale, diritto dell’Unione Europea, diritto penale, con particolare riferimento ai delitti contro la pubblica amministrazione, diritto del lavoro, normativa ambientale, di difesa del suolo e tutela delle acque comunitaria e nazionale. La valutazione finale è espressa in trentesimi. Superano la prova i candidati che riportano il punteggio di almeno 21/30.