• Accedi • Iscriviti gratis
  • Comune di Venezia , 1 dirigente avvocato

    Concorsi pubblici, per esami, per la copertura di cinque posti di dirigente, varie qualifiche

    (GU n.64 del 13-8-2021)

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    13/09/2021
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea ed extracomunitaria
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 

    Categorie correlate

    Requisiti: 
    1) titolo di studio: laurea vecchio ordinamento in giurisprudenza nonché lauree equiparate nuovo ordinamento specialistiche (D.M. 509/99) e magistrali (D.M. 270/2004);
    2) essere in possesso del titolo di abilitazione all’esercizio della professione di Avvocato ed essere in possesso dei requisiti per l’iscrizione all’Albo degli Avvocati.
    Dove va spedita la domanda: 
    https://www.comune.venezia.it/selezioni/home/12
    Contatta l'ente: 
    Servizio Programmazione, Selezione ed Acquisizione del Personale 0412748790 dalle ore 10.00 alle ore 13.00 o inviare una mail a ufficioconcorsi @comune.venezia.it
    Prove d'esame: 
    L’Amministrazione si riserva, ai sensi dell’art. 15 del vigente Regolamento sulle Procedure Concorsuali del Comune di Venezia, di procedere ad una preselezione qualora il numero dei candidati superasse le 200 unità. In data 16 settembre 2021 verrà comunicato ai candidati se la preselezione avrà luogo e il relativo calendario, mediante pubblicazione di apposito avviso all’albo pretorio online e sul sito internet del Comune di Venezia.

    Nel caso in cui non si effettui la preselezione, in data 16 settembre 2021 verrà indicata la data in cui sarà pubblicato il provvedimento relativo all'ammissione dei candidati alle prove scritte nonché sarà data comunicazione relativa ai seguiti della procedura.
    Prove scritte: Una prova, a contenuto teorico, verte, a scelta dell'amministrazione, nelle materie sottoriportate attinenti alla sfera di competenza del Dirigente ed alla professionalità richiesta per l’Avvocatura civica. Tale prova può consistere nella redazione di un parere, di un elaborato teorico – pratico o in quesiti a risposta sintetica aperta.
    Prova orale: Consiste in un colloquio interdisciplinare che verte sulle materie sottoindicate e mira ad accertare le conoscenze nonché le competenze nell’area organizzativa, area della leadership ed area del problem solving possedute dal candidato per il posto da ricoprire. Ai sensi dell’art. 21 del Regolamento sulle procedure concorsuali, nel corso della prova orale possono essere oggetto di esame, oltre le materie sotto riportate, una sperimentazione, un’attività progettuale, di problem solving o una simulazione, da realizzare anche tramite utilizzo di strumentazione informatica.