• Accedi • Iscriviti gratis
  • ESTAR, 19 posti di medico di medicina trasfusionale

    Concorso pubblico unificato, per titoli ed esami, per la copertura di diciannove posti di dirigente medico, disciplina di medicina trasfusionale, a tempo indeterminato. (GU n.50 del 25-06-2021)

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    19
    Scadenza: 
    26/07/2021
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea
    Contratto: 
    tempo determinato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    - Laurea in Medicina e Chirurgia
    - Specializzazione in Medicina Trasfusionale, ovvero in una delle discipline riconosciute equipollenti o affini ai sensi del D.M. 30.01.1998 e D.M. 31.01.1998 e loro ss.mm.ii. Sono ammessi a partecipare al concorso, anche se sprovvisti della specializzazione richiesta: - i medici regolarmente iscritti al corso di formazione specialistica, a partire dal terzo anno; - i dipendenti in servizio a tempo indeterminato alla data del 2 febbraio 1998 presso le USL e le Aziende Ospedaliere con la qualifica di Dirigente Medico nella disciplina per la quale è indetto il concorso
    - Iscrizione all’albo dell’Ordine dei Medici Chirurghi
    Dove va spedita la domanda: 
    www.estar.toscana.it seguendo il percorso: concorsi -> concorsi e selezioni in atto -> concorsi pubblici
    -> dirigenza
    Contatta l'ente: 
    concorsionline@estar.toscana.it
    Prove d'esame: 
    a) Prova scritta: relazione su caso clinico simulato o su argomenti inerenti alla disciplina e attività messa a concorso o soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica inerenti alla disciplina stessa;
    b) Prova pratica:
    1) su tecniche e manualità peculiari della disciplina e attività messa a concorso;
    2) per le discipline dell'area chirurgica la prova, in relazione anche al numero dei candidati, si svolge su cadavere o materiale anatomico in sala autoptica, ovvero con altra modalità a giudizio insindacabile della commissione;
    3) la prova pratica deve comunque essere anche illustrata schematicamente per iscritto;
    c) Prova orale: sulle materie inerenti alla disciplina e attività a concorso nonché sui compiti connessi alla funzione da conferire.