• Accedi • Iscriviti gratis
  • PROVINCIA DI VARESE, 1 dirigente amministrativo contabile

    Concorso pubblico, per esami, per la copertura di un posto di dirigente amministrativo contabile, per l'area risorse. (GU n.50 del 25-06-2021)

    Requisiti: 
    − Diploma di laurea del vecchio ordinamento (DL) in: Giurisprudenza, Economia e Commercio, Scienze Politiche;
    − Laurea nuovo ordinamento in : 22/S Giurisprudenza, 102/S Teoria e tecniche della normazione e dell'informazione giuridica, LMG/01 Giurisprudenza, 64/S Scienze dell’economia, 84/S Scienze economico-aziendali, LM-56 Scienze dell'economia, LM-77 Scienze economico-aziendali, 57/S Programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali, 60/S Relazioni internazionali, LM-87 Servizio sociale e politiche sociali, LM-52 Relazioni internazionali, 64/S Scienze dell’economia, LM56 Scienze dell’economia,70/S Scienze della politica, LM-62 Scienze della politica, 71/S Scienze delle pubbliche amministrazioni, LM-63 Scienze delle pubbliche amministrazioni, 88/S Scienze per la cooperazione allo sviluppo, LM-81 Scienze per la cooperazione allo sviluppo, 89/S Sociologia, LM88 Sociologia e ricerca sociale, 99/S Studi europei, LM-90 Studi europei.
    Dove va spedita la domanda: 
    Provincia di Varese, Piazza Libertà, 1, 21100 Varese
    PEC istituzionale@pec.provincia.va.it
    Contatta l'ente: 
    Ufficio personale (0332/252263-252002) nei seguenti giorni: dal lunedì al venerdì dalle ore 9,30 alle ore 12,30, il martedì e il giovedì anche dalle ore 15,00 alle 16,30 oppure scrivendo una mail all'indirizzo di posta elettronica: ufficioconcorsi@provincia.va.it
    www.provincia.va.it
    Prove d'esame: 
    PRESELEZIONE
    La selezione ha l’obiettivo di accertare l’attitudine del candidato a svolgere le funzioni richieste alla figura professionale nel contesto organizzativo provinciale. Qualora il numero delle domande sia tale da non consentire l'espletamento del concorso in tempi rapidi, a insindacabile giudizio della Commissione le prove di esame possono essere precedute da forme di preselezione predisposte anche da aziende specializzate in selezione del personale. La preselezione consisterà in quiz di tipo attitudinale (di cultura generale, logico-matematico) e di conoscenza delle materie d'esame di seguito indicate.
    ---
    1^ PROVA SCRITTA
    Elaborato a contenuto teorico vertente sulle seguenti materie:
    − Ordinamento finanziario e contabile degli enti locali;
    − Gestione delle risorse finanziarie, con particolare riguardo alle attività di programmazione e controllo, alle fasi dell’entrata e della spesa, alle tecniche di gestione tramite budget;
    − Gestione delle risorse umane, con particolare riferimento alle tecniche direzionali, ai sistemi di valutazione dei risultati e della qualità dei servizi;
    − Relazioni sindacali, e disciplina del rapporto di lavoro dei dipendenti degli enti locali;
    − Diritto amministrativo con particolare riferimento all’ordinamento degli enti locali e all’organizzazione del lavoro nelle pubbliche amministrazioni;
    − Diritto penale, limitatamente alla parte generale e ai reati contro la P.A.(libro II titolo II);
    − Diritto civile, con particolare riferimento alla disciplina delle obbligazioni e dei contratti;
    − Diritto Costituzionale, con particolare riferimento al sistema delle fonti ed al Titolo V della Costituzione;
    − Norme in materia di procedimento amministrativo, di diritto di accesso ai documenti amministrativi ed in materia di documentazione amministrativa;
    − Trasparenza, prevenzione della corruzione e sistema dei controlli interni;
    − Codice dei contratti della Pubblica Amministrazione, con particolare riguardo alle norme in materia di appalti e concessioni di servizi e forniture;
    − Normativa in materia di Amministrazione digitale;
    − Normativa in materia di protezione dei dati personali.
    ---
    2^ PROVA SCRITTA
    Elaborato a contenuto teorico-pratico nelle materie della prima prova vertente sull'accertamento delle capacità del candidato di applicare le conoscenze teoriche alle situazioni di lavoro nell’ambito dell’Ente, all’attitudine al ruolo, al potenziale e alla capacità di analisi e di riflessione critica richieste. La seconda Prova Scritta consisterà nella soluzione di casi specifici e/o individuazione di soluzioni su questioni di competenza dell’ente, con particolare riguardo all’Area di prima assegnazione.
    ---
    PROVA ORALE
    Consisterà in un colloquio avente ad oggetto le materie delle prove scritte e sarà altresì finalizzato ad accertare la professionalità posseduta, l'attitudine alla posizione da ricoprire e il profilo motivazionale. Nell’ambito della prova orale si procederà, altresì, all’accertamento della conoscenza della lingua inglese ai sensi dell'art. 37 del D.Lgs. n. 165/2001 e s.m.i.