• Accedi • Iscriviti gratis
  • COMUNE DI VOLTERRA, 1 coordinatore pedagogico

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di un posto di specialista coordinatore pedagogico, categoria D, a tempo parziale ventiquattro ore settimanali ed indeterminato. (GU n.34 del 30-04-2021)

    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    31/05/2021
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea
    Contratto: 
    part time
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    1. I soggetti che svolgono le funzioni di coordinamento pedagogico sono in possesso di laurea magistrale conseguita in corsi afferenti alle classi pedagogiche o psicologiche, o di titoli equipollenti riconosciuti dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.
    2. La disposizione di cui al comma 1 non si applica a coloro che:
    a) hanno svolto funzioni di coordinamento pedagogico prima del 15 agosto 2013;
    b) sono in possesso di laurea in discipline umanistiche o sociali conseguita entro il 31 agosto 2014, hanno conseguito nove crediti formativi universitari in materie psicologiche e pedagogiche e hanno conseguito un master di primo o secondo livello avente ad oggetto la prima infanzia entro il 31 agosto 2018;
    c) sono in possesso di laurea in corsi afferenti alle classi pedagogiche o psicologiche, o di titoli equipollenti riconosciuti dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università o della Ricerca”;
    Dove va spedita la domanda: 
    Comune di Volterra – Ufficio Personale – Piazza dei Priori, 1 – 56048 Volterra (PI)
    comune.volterra@postacert.toscana.it
    Contatta l'ente: 
    Responsabile dell'ufficio personale del Comune di Volterra tel. 0588 86050 interno 0111 e-mail g.pasquinucci@comune.volterra.pi.it
    Prove d'esame: 
    Il concorso sarà espletato in base alla procedura di seguito indicata, che si articola nelle seguenti fasi:
    a) una eventuale fase preselettiva (di cui al successivo art. 8) consistente in un test a risposta multipla sulle materie d’esame;
    b) una fase selettiva scritta (di cui al successivo art. 9), consistente in due prove, necessaria per la valutazione delle conoscenze dei candidati, riservata ad un massimo di 30 candidati che avranno superato l’eventuale prova preselettiva di cui al precedente punto a). Saranno ammessi alla successiva fase selettiva i candidati che otterranno una votazione pari ad almeno 21/30 ad entrambe le prove scritte.
    c) una fase selettiva orale (di cui al successivo art. 11), riservata ai candidati che avranno superato la fase selettiva scritta di cui al precedente punto b), consistente in un colloquio inerente le materie della prova scritta, oltre a quelle indicate al successivo art.11. Durante il colloquio verranno accertate le conoscenze del candidato relativamente alla lingua inglese e all’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse. Per l’accertamento delle conoscenze linguistiche ed informatiche la Commissione potrà essere affiancata da esperti aggiunti.