• Accedi • Iscriviti gratis
  • AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA SANT'ANDREA DI ROMA, 1 architetto

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di un posto di dirigente architetto, a tempo pieno ed indeterminato. (GU n.30 del 16-04-2021)

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    17/05/2021
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 

    Categorie correlate

    Requisiti: 
    a) Diploma di laurea in architettura conseguita ai sensi del vecchio ordinamento o equipollente, o Laurea Specialistica o Magistrale conseguita ai sensi del nuovo ordinamento universitario (D.M. 509/1999 – D,M. 270/2004) equiparata (Decreto Interministeriale del 09.07.2020 pubblicato in G.U. 07.10.2009) ovvero Diploma di Laurea in Ingegneria Edile – Architettura conseguita ai sensi del Vecchio Ordinamento o equipollente, o Laurea Specialistica o Magistrale conseguita ai sensi del nuovo ordinamento universitario (D.M. 509/1999 – D,M. 270/2004) equiparata (Decreto Interministeriale del 09.07.2020 pubblicato in G.U. 07.10.2009);
    b) Abilitazione all’esercizio professionale;
    c) Cinque anni di servizio effettivo corrispondente alla medesima professionalità, relativa al concorso specifico, prestato in enti del Servizio Sanitario Nazionale nella posizione funzionale di settimo e ottavo livello ovvero in qualifiche funzionali di settimo, ottavo e nono livello di altre pubbliche amministrazioni.
    d) Iscrizione all’Albo professionale attestata da certificato in data non anteriore a sei mesi rispetto a quella di scadenza del bando.
    Dove va spedita la domanda: 
    La domanda di ammissione alla presente procedura dovrà essere ESCLUSIVAMENTE PRODOTTA TRAMITE PROCEDURA TELEMATICA
    Contatta l'ente: 
    UOC Politiche e gestione del personale dell'Azienda ospedaliero universitaria Sant'Andrea ai seguenti numeri di telefono: 06/33775934-6807-6827-6871-6849.
    Prove d'esame: 
    La prova scritta verterà su una relazione su argomenti scientifici relativi alle materie inerenti al profilo messo a concorso o soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica inerenti alle materie stesse; la prova si intende superata se il candidato avrà raggiunto una valutazione di sufficienza pari a 21/30. La prova pratica verterà su esame e parere scritto su di un progetto o impianto; la stessa si intende superata se il candidato avrà raggiunto una valutazione di sufficienza pari a 21/30. Il colloquio verterà sulle materie inerenti le prove scritte per la disciplina a concorso e verterà, altresì, su elementi di informatica e conoscenza almeno a livello iniziale di una lingua straniera (inglese/francese).