• Accedi • Iscriviti gratis
  • COMUNE DI FINALE EMILIA, 2 posti di istruttore tecnico

    Concorso pubblico, per soli esami, per la copertura di due posti di istruttore tecnico, categoria C, con contratto di formazione e lavoro della durata di dodici mesi, per l'area urbanistica/edilizia. (GU n.30 del 16-04-2021)

    Occupazione: 
    Posti disponibili: 
    2
    Scadenza: 
    10/05/2021
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea
    Contratto: 
    tempo determinato
    Requisiti: 
    - Età compresa tra 18 e 32 anni non compiuti
    - Possesso del diploma di geometra o di titolo equipollente rilasciato da istituti riconosciuti a norma dell’ordinamento scolastico dello Stato (oppure, in mancanza di possesso del diploma di geometra o titolo equipollente a tale diploma, possesso del diploma di laurea, anche di primo livello, in Architettura, Ingegneria o titoli equipollenti)
    - Possesso della Patente di categoria B o equivalenti
    Dove va spedita la domanda: 
    Comune di Finale Emilia – Servizio Risorse Umane Via Monte Grappa, 6 – 41034 Finale Emilia (Mo)
    PEC comunefinale@cert.comune.finale-emilia.mo.it
    Contatta l'ente: 
    Servizio Risorse Umane del Comune di Finale Emilia a mezzo e-mail risorseumane@comune.finale-emilia.mo.it tel. 0535/788155-788156-788182.
    www.comunefinale.net
    Prove d'esame: 
    PROVA PRESELETTIVA (eventuale): Nel caso in cui il numero delle domande di partecipazione, ovvero il numero dei candidati ammessi alla prova preselettiva, nonché il numero dei presenti alla prova stessa sia maggiore di cinquanta, sarà espletata una prova preselettiva. L’eventuale prova preselettiva consisterà nella risoluzione, in tempi prestabiliti, di quiz a risposta multipla sulle materie oggetto della prova orale, eventualmente integrate da argomenti di cultura generale.
    ---
    PROVA SCRITTA: elaborato pratico/operativa e/o tecnico-professionale consistente in quesiti a risposta aperta e/o risposta sintetica e/o multipla, e/o elaborato volto a verificare la capacità dei candidati ad affrontare casi, temi e problemi tipici del profilo messo a concorso anche mediante stesura di schemi di atti e/o risposte a domande aperte.
    ---
    La prova scritta verterà sulle seguenti materie:
    • D.P.R. n. 380/2001 “Testo unico delle disposizioni legislative e regolamenti in materia edilizia” e s.m.i.
    • L.R. 30 luglio 2013, n. 15 "Semplificazione della disciplina edilizia” e s.m.i.
    • L.R. n. 23/2004 “Vigilanza e controllo dell’attività edilizia ed applicazione della normativa statale di cui all’art. 32 del D.L. 30 settembre 2003 n. 269, convertito con modifiche dalla Legge 24 novembre 2003, n. 326” e s.m.i.
    • L.R. n. 24/2017 “Disciplina regionale sulla tutela e l’uso del territorio” e s.m.i.
    • L.R. n. 19/2008 “Norme per la riduzione del rischio sismico” e s.m.i.
    • DGR n. 2272/2016 “Atto di indirizzo recante l’individuazione degli interventi privi di rilevanza per la pubblica incolumità ai fini sismici e delle varianti in corso d’opera, riguardanti parti strutturali, che non rivestono carattere sostanziale, ai sensi dell’articolo 9, comma 4, della L.R. n. 19 del 2008”
    • D.Lgs. n. 42/2004 “Codice dei beni culturali e del paesaggio, e s.m.i. – principi generali –
    • D.P.R. 13 febbraio 2017, n. 31 - Regolamento recante individuazione degli interventi esclusi dall'autorizzazione paesaggistica o sottoposti a procedura autorizzatoria semplificata.
    • D.Lgs. n. 81/2008 “Testo unico in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro” e s.m.i.;
    • elementi di diritto amministrativo, con particolare riguardo al procedimento amministrativo, al diritto di accesso agli atti e alla riservatezza dei dati personali, agli atti amministrativi ed ai vizi di legittimità degli stessi;
    • disciplina sull'ordinamento del lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni (D.Lgs. 165/2001).