• Accedi • Iscriviti gratis
  • ENTE DI GESTIONE DELLE AREE PROTETTE DELL'APPENNINO PIEMONTESE DI BOSIO, 1 esecutore tecnico

    Concorso pubblico, per soli esami, per la copertura di un posto di esecutore tecnico, categoria B, a tempo pieno ed indeterminato, presso il Comune di Carrega Ligure. (GU n.30 del 16-04-2021)

    Occupazione: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    16/05/2021
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    - Diploma di istruzione secondaria di primo grado.
    - Possesso di specifica abilitazione all’utilizzo di trattori agricoli o forestali a ruote e a cingoli (articolo 73, comma 5 del D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i.); g) possesso specifica formazione all’utilizzo in sicurezza della motosega nelle operazioni di allestimento (U-F2) (Allegato F - Regolamento forestale D.P.G.R. 20/9/2011 n. 8/R della Regione Piemonte) ovvero formazione “specifica” dei lavoratori per il settore ATECO 2007 - A02 (Silvicoltura ed utilizzo di aree forestali) ai sensi dell’articolo 37, comma 1, lettera b) e comma 3 del D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i. (formazione teorico-pratico per l’utilizzo di motosega, decespugliatori, tosasiepi, motocoltivatori a motore inferiori a 9KW, nebulizzatori a motore);
    - Possesso della patente di cat. B;
    Dove va spedita la domanda: 
    Ente di gestione delle aree protette dell’Appennino piemontese, via Umberto I n. 51 – Salita Poggio, 15060 Bosio (AL)
    PEC areeprotetteappenninopiemontese@pec.it
    Contatta l'ente: 
    Tel. 0114320242
    www.areeprotetteappenninopiemontese.it
    Prove d'esame: 
    La prova scritta potrà consistere nella soluzione di appositi quiz a risposta chiusa su scelta multipla, o quesiti a risposta breve.
    La prova è diretta ad accertare:
    - il livello di conoscenza della normativa e delle corrette procedure in relazione alle attività da svolgere;
    - la preparazione e l'apporto professionale da fornire alla struttura dell'Ente.
    La prova scritta potrà riguardare:
    - diritti e doveri dei dipendenti pubblici;
    - nozioni di legislazione in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, con particolare riferimento ai cantieri forestali, edili e stradali;
    - nozioni di legislazione in materia ambientale con particolare riferimento alle aree protette;
    - nozioni di meccanica con particolare riferimento ai mezzi, macchine e attrezzature utilizzabili in cantieri forestali o nelle attività agro-silvo-pastorali, alla loro manutenzione e utilizzazione;
    - nozioni di impiantistica;
    - nozioni di manutenzione ordinaria e straordinaria del patrimonio forestale secondo le normali tecniche forestali;
    - nozioni di lavori di pulizia e manutenzione ordinaria e straordinaria di aree attrezzate, giardini, aree verdi, ecc.;
    - nozioni di lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria di strade, piste, sentieri, parcheggi, posti di osservazione e di sosta, ecc.;
    - nozioni di manutenzione e pulizia di impianti, macchine, automezzi, attrezzature e in genere di tutti i beni mobili e immobili gestiti dall'Ente;
    - nozioni delle tipologie di operazioni manuali e con l’ausilio di macchinari o di attrezzature riguardanti l'attività agricola, rurale, di gestione della fauna;
    - nozioni di lavori di falegnameria, officina, edilizia, e attività connesse alla fruizione.
    La prova teorico - pratica potrà riguardare oltre alle materie della prova scritta:
    - attività di guida, utilizzo e manutenzione di mezzi, macchine e attrezzature utilizzabili in cantieri forestali o nelle attività agro-silvo-pastorali;
    - operazioni manuali di realizzazione di lavori e di manutenzione inerenti falegnameria, officina, edilizia, e tutte le attività connesse alla fruizione dei territori gestiti;
    - utilizzo di dispositivi di sicurezza.
    La prova orale
    - La prova orale riguarderà le materie previste nella prova scritta e teorico-pratica.