• Accedi • Iscriviti gratis
  • COMUNE DI PALOMBARA SABINA, 1 poliziotto municipale cat. D

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di un posto di istruttore direttivo di vigilanza, categoria D1, a tempo indeterminato e pieno, per il settore VIII - Polizia locale. (GU n.28 del 09-04-2021)

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    10/05/2021
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Requisiti: 
    Classe 02: Scienze dei Servizi Giuridici
    Classe L-14: Scienze dei Servizi Giuridici
    Classe 31: Scienze Giuridiche
    Classe 15: Scienze Politiche e delle relazioni internazionali
    Classe L-36: Scienze politiche e delle relazioni internazionali
    Classe 19: Scienze dell’Amministrazione
    Classe L-16: Scienze dell’Amministrazione e dell’organizzazione
    Classe 17: Scienze dell’economia e
    della gestione aziendale
    Classe L-18: Scienze dell’economia e della
    gestione aziendale
    Classe 28: Scienze economiche
    Classe L-33: Scienze economiche
    o titoli equipollenti
    ---
    Il possesso della patente di guida di categoria B, senza limitazioni, ad eccezione del codice 01 (obbligo di lenti)
    ---
    Possesso dei requisiti previsti dall’art.5, comma2, della Legge 07.03.1986 n.65, per il conferimento della qualità di Agente di Pubblica Sicurezza
    Dove va spedita la domanda: 
    Settore I – Risorse Umane, Comune di Palombara Sabina, Via Piave n. 35, 00018 Palombara Sabina (Roma)
    Contatta l'ente: 
    Settore Risorse Umane Trattamento di questo Comune (tel. 0774/636423 – 40 - 51), per e- mail:personale@comune.palombarasabina.rm.it o PEC: comune.palombarasabina.rm@halleycert.it
    https://comune.palombarasabina.rm.it/
    Prove d'esame: 
    1. Le prove d’esame sono finalizzate ad accertare l’efficienza fisica e le competenze concettuali e metodologiche dei candidati rispetto al posto messo a concorso (conoscenza delle materie d’esame) e sono le seguenti:
    ◦ n.1prova preselettiva (eventuale);
    ◦ n. 2 prove scritte;
    ◦ n.1prova orale, comprensiva della prova di conoscenza informatica e della conoscenza della lingua Inglese.

    Materie d’esame:
    • Nozioni di Diritto Costituzionale ed Amministrativo;
    • Disciplina del procedimento amministrativo;
    • Ordinamento degli Enti Locali (D.lgs.267/2000es.m.i.);
    • Normativa in materia di accesso agli atti (Legge241/1990);
    • Normativa in materia di anticorruzione (L.190/2012);
    • Normativa in materia di trasparenza (D.Lgs33/2013);
    • Nozioni in materia di contratti pubblici per servizi e forniture (D.Lgs.50/2016) e linee guida Anac;
    • Normativa in materia di tutela e protezione dei dati personali (Regolamento UE n. 2016/679 e D. Lgs.n.196/2003 e s.m.i);
    • Disciplina del rapporto di lavoro nel pubblico impiego (con particolare riferimento al personale dipendente degli Enti Locali) e responsabilità del pubblico dipendente (D.Lgs 165/2001 e s.m.i.);
    • Ordinamento, ruolo e funzioni della polizia locale, legislazione nazionale e regionale;
    • Illeciti amministrativi Depenalizzazione e sistema sanzionatorio (Legge689/1981);
    • Codice della Strada e relativo regolamento di attuazione;
    • Diritto Penale con particolare riferimento ai reati contro la Pubblica Amministrazione;
    • Diritto processuale Penale con riferimento ai compiti di Polizia Giudiziaria;
    • Legislazione nazionale e della Regione Lazio in materia di commercio, urbanistica, edilizia
    • e ambiente,con particolare riferimento alle attività di Polizia;
    • Legislazione in materia di pubblica sicurezza e di organizzazione dei servizi di polizia e controllo del territorio ( Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza e relativo regolamento di attuazione);
    • Conoscenza della lingua inglese nonché l’uso del PC e delle applicazioni informatiche più diffuse.
    ---
    Prova preselettiva
    Qualora il numero delle domande di partecipazione alla selezione risultasse superiore a 30, l'Ente si riserva la facoltà di far precedere le prove concorsuali da una preselezione avente per oggetto quesiti a risposta multipla vertenti sulle materie d'esame indicate eventualmente integrato con domande di cultura generale e quesiti di natura psico-attitudinale, e/o basati sulla soluzione di problemi in base a diversi tipi di ragionamento (logico, deduttivo, numerico).