• Accedi • Iscriviti gratis
  • COMUNE DI CATTOLICA, 1 coordinatore pedagogico

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di un posto di coordinatore pedagogico, categoria D1, a tempo indeterminato, per i servizi educativi. (GU n.28 del 09-04-2021)

    Occupazione: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    10/05/2021
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Requisiti: 
    LM-50 Programmazione e gestione dei servizi educativi,
    LM-57 Scienze dell'educazione degli adulti e della formazione continua,
    LM-85 Scienze pedagogiche
    LM-93 Teorie e metodologie dell'e-learning e della media education.”;
    Per quanto riguarda invece le lauree in:
    • Psicologia (DL) vecchio ordinamento
    • Laurea specialistica in Psicologia – classe 58/S – DM 509/99
    • Laurea Magistrale in Psicologia – classe LM-51 – DM270/04
    Dove va spedita la domanda: 
    COMUNE DI CATTOLICA – UFFICIO ORGANIZZAZIONE E GESTIONE GIURIDICA DEL PERSONALE – PIAZZA ROOSEVELT, 5 – 47841 CATTOLICA (RN)
    PEC protocollo@comunecattolica.legalmailpa.it
    Contatta l'ente: 
    Ufficio personale del Comune di Cattolica (Rimini) tel. 0541 966787 nei seguenti orari: dal lunedi' al venerdi' dalle ore 9,00 alle ore 13,00 - e-mail: buschinianna@cattolica.net; morosinilidia@cattolica.net
    www.cattolica.net
    Prove d'esame: 
    Il concorso si articolerà nelle seguenti fasi:
    A) espletamento di n. 2 prove scritte a carattere teorico/pratico suddivisa in due momenti valutativi che si svolgeranno nella stessa giornata;
    B) valutazione dei titoli dei candidati che hanno superato le prove scritte;
    C) prova orale degli idonei alle prove scritte (il colloquio si terrà in luogo aperto al pubblico).
    ---
    A) Prova scritta a carattere teorico/pratico (punti 80):
    1° prova (punti 40) : consistente nella elaborazione di più risposte sviluppate in spazi predefiniti attinenti alle materie sotto elencate, la cui conoscenza costituisce preparazione base necessaria a garantire una polivalenza funzionale nell’area di pertinenza :
    • Gestione delle risorse umane (organizzazione del lavoro, attribuzione di funzioni, determinazione di turni degli operatori, sostituzioni, ferie, ecc);
    • Gestione dell’utenza (rapporti con le famiglie, iscrizioni e controllo delle frequenze, rapporti con genitori, partecipazione agli organismi di gestione sociale, ecc);
    • La legislazione ed il quadro istituzionale in materia di scuole e nidi d’infanzia e diritto allo studio nella Regione Emilia Romagna
    • Argomenti di pedagogia generale; il ruolo e il significato della progettazione educativa, dell’osservazione e della valutazione, il valore dell’ambiente e del lavoro di gruppo, il valore della documentazione;
    • Coordinamento pedagogico nei nidi d’infanzia e nelle scuole dell’infanzia comunali e nei servizi territoriali;
    • Valutazione e controllo della qualità dei servizi e delle attività ad essi afferenti;
    • Tecniche e modalità per la promozione della formazione in servizio del personale operante nei servizi comunali per l’infanzia;
    • Le nuove indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia;
    • I processi di apprendimento dei bambini, l’interazione cooperativa tra coetanei e il rapporto educativo fra adulti e bambini;
    • Le istituzioni nazionali e locali e il loro ruolo in materia di servizi educativi e scolastici;
    ---
    2° prova (punti 40): prova pratica: elaborazione di un progetto sulla base delle competenze/conoscenze sotto riportate:
    • Sostegno professionale all’attività degli educatori (presenza ed osservazioni nel servizio, partecipazione alla programmazione educativa e verifica dei contenuti educativi e della validità dei programmi, presenze alle riunioni del gruppo educativo);
    • I bambini e le famiglie nell’attuale sistema culturale e psico-pedagogico: promozione culturale di tematiche relative all’educazione dell’infanzia nel suo insieme (anche coinvolgendo il mondo adulto);
    • I contenuti educativi e didattici dei nidi e delle scuole dell’infanzia: il progetto pedagogico da 0 a 6 anni e lo specifico ruolo dei corrispondenti servizi;
    • Continuità fra i servizi educativi prescolari e la scuola primaria;
    • Raccordo e messa in rete di tutti gli interventi educativi presenti sul territorio (progetti di continuità, attività di connessione fra pubblico e privato, iniziative extrascolastiche) e coinvolgimento delle scuole, famiglie, Asl, servizi sociali;
    • Coordinamento pedagogico nei nidi d’infanzia e nelle scuole dell’infanzia comunali e nei servizi territoriali;
    • Valutazione e controllo della qualità dei servizi e delle attività ad essi afferenti;
    • Tecniche e modalità per la promozione della formazione del personale operante nei servizi comunali per l’infanzia;
    • Processi inclusivi con particolare riferimento alla multiculturalità e alla disabilità;
    • Processi di comunicazione istituzionale nelle famiglie e nell'ambio dei gruppi di lavoro educativi.
    ---
    B) Prova Orale (punti 80):
    Tenderà ad accertare il grado di preparazione ed approfondimento dei candidati su problematiche inerenti sia le materie già oggetto delle prove scritte, sia, più in generale, quelle disciplinate dalle disposizioni di legge di seguito indicate.
    • Statuto e regolamenti del Comune di Cattolica
    • Nozioni di diritto costituzionale, con particolare riferimento al Titolo V;
    • Elementi di diritto amministrativo, con particolare riferimento alla L. 241/1990 e D. Lgs. 33/2013;
    • Elementi sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche (D.Lgs. n. 165/2001);
    • Elementi sull'ordinamento degli Enti Locali (L. 267/2000)
    • Nozioni di diritto civile e diritto Penale, Libro II – Titolo II “Dei delitti contro la pubblica
    • amministrazione”;
    • Normativa in materia di protezione dei dati personale (D.Lgs n.196/2003 e s.m.i.);
    • Responsabilità civili, penale, amministrativa, contabile e disciplinare del pubblico dipendente.