• Accedi • Iscriviti gratis
  • COMUNE DI TRIESTE, 4 posti di analista programmatore

    Selezione pubblica, per esami, per la copertura di quattro posti di funzionario direttivo - analista programmatore, categoria D, a tempo pieno ed indeterminato. (GU n.16 del 26-02-2021)

    Requisiti: 
    ordinamenti) in alternativa:
    Lauree o lauree magistrali di cui al DM 270/04:
    L-8 Ingegneria dell’informazione;
    L-31 Scienze e tecnologie informatiche;
    LM-18 Informatica;
    LM-27 Ingegneria delle telecomunicazioni;
    LM-29 Ingegneria elettronica;
    LM-32 Ingegneria informatica;
    LM-66 Sicurezza informatica;
    LM-91 Tecniche e Metodi per la Società dell’Informazione.
    Dove va spedita la domanda: 
    Utilizzando l'applicazione informatica disponibile all'indirizzo www.triesteconcorsi.it
    Contatta l'ente: 
    Ufficio Concorsi e Assunzioni del Comune di Trieste, Largo Granatieri n. 2, V piano, tel. 0406754911/ 0406754841/ 0406758035/ 0406754757/0406758030/ 0406754839, operativo dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle ore 12.30 e nelle giornate di lunedì e mercoledì anche dalle ore 14.00 alle ore 16.00, esclusi festivi.
    www.comune.trieste.it
    Prove d'esame: 
    Gli esami consistono in una prova scritta e una prova orale. Qualora le domande di ammissione superino le 300 unità, l’Amministrazione ha facoltà di indire una preselezione, mediante una prova con quesiti sia psicoattitudinali sia riguardanti le materie previste all’art. 10 dell’avviso di selezione, finalizzata al contenimento del numero dei candidati. A tale prova sono ammessi, con riserva, tutti i candidati.
    ---
    La prova, alla quale è obbligatorio partecipare a pena di esclusione, consisterà nella soluzione, in tempi predeterminati, di appositi quiz a risposta multipla riguardanti le seguenti materie:
    1. i sottosistemi di un'infrastruttura ICT e la loro conduzione;
    2. l’ICT in un contesto aziendale e le sinergie possibili;
    3. il project management della digitalizzazione dei servizi dall'ideazione al collaudo;
    4. ICT security and vulnerability;
    5. ICT risk management;
    6. la videosorveglianza in luoghi pubblici e privati;
    7. business intelligence, data warehousing ed opendata;
    8. GDPR, CAD, normativa e linee guida dell'ICT nella PA;
    9. nozioni di diritto penale, con particolare riferimento ai reati contro la pubblica amministrazione;
    10. elementi sull’ordinamento degli Enti Locali e sul procedimento amministrativo e diritto d’accesso (D.Lgs. 18.08.2000, n. 267 e Legge 7.08.1990, n. 241);
    11. diritti e doveri del dipendente pubblico;
    12. normativa anticorruzione e obblighi di pubblicità e trasparenza;