• Accedi • Iscriviti gratis
  • COMUNE DI PADOVA, 1 istruttore direttivo pedagogico

    Concorsi pubblici, per esami, per la copertura di un posto di istruttore direttivo pedagogico, categoria D, e di venti posti di agente di polizia locale, categoria C, a tempo pieno ed indeterminato. (GU n.16 del 26-02-2021)

    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    29/03/2021
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    laurea Magistrale ex D.M. 270/2004 nelle seguenti classi: LM-50 Programmazione e gestione dei servizi educativi; LM-57 Scienze dell'educazione degli adulti e della formazione continua; LM-85 Scienze pedagogiche; LM-93 Teorie e metodologie dell'e-learning e della media education o laurea specialistica ex D.M. 509/1999 nelle seguenti classi: 56/S Programmazione e gestione dei servizi educativi e formativi; 65/S Scienze dell'educazione degli adulti e della formazione continua; 87/S Scienze pedagogiche;

    laurea conseguita secondo il vecchio ordinamento universitario ante D.M. 509/99 (e titoli equiparati ad una delle classi del nuovo ordinamento) in: Scienze dell’educazione; Pedagogia”.
    Dove va spedita la domanda: 
    https://istanzeonline.comune.padova.it/iol_public/concorsi-online
    Contatta l'ente: 
    Ufficio concorsi e mobilità - Settore Risorse Umane - Comune di Padova

    Luogo palazzo Moroni, via del Municipio, 1 - 35122 Padova
    Telefono 049 8205483
    Orario orari: da lunedì a venerdì dalle 10:00 alle 12:00, il giovedì dalle 15:00 alle 17:00
    Email concorsi@comune.padova.it
    www.padovanet.it
    Prove d'esame: 
    Il concorso prevede:
    eventuale preselezione, nel caso in cui il numero dei candidati, esclusi i soggetti esonerati, superi le 30 unità,
    due prove scritte
    una prova orale.
    ---
    Le prove d’esame di cui al precedente art. 11 verteranno sul seguente programma:
     La pedagogia e la didattica nel sistema integrato 0-6 anni, con particolare riferimento ai seguenti temi:
    l’insegnamento-apprendimento, gli stili educativi, l’inclusione, la valutazione e l’autovalutazione, la qualità dei servizi.
     I diritti del bambino: le carte internazionali.
     Le istituzioni educative dell'infanzia: asilo nido, servizi integrativi, micronidi, sezioni primavera, scuola dell’infanzia, Centri Infanzia.
     II rapporto educativo nei servizi per l’infanzia e nella scuola dell’infanzia.
     Temi di didattica generale: osservazione, progettazione, documentazione, verifica, ricerca, innovazione,
    sperimentazione.
     La gestione sociale dei servizi del sistema integrato 0-6 anni.
     Il Piano Triennale dell’Offerta Formativa.
     Processi di trasformazione della società e della famiglia e loro riflessi sulla vita del bambino e sui servizi per l’infanzia.
     L'educazione dell'infanzia nella società odierna: il ruolo dei servizi per l’infanzia.
     Il Bambino da 0 a 6 anni: elementi di psicologia dell’età evolutiva.
     La formazione e l'aggiornamento degli educatori e degli insegnanti: contenuti, aspetti metodologici, esperienze, prospettive.
     L’organizzazione del lavoro nelle scuole dell’infanzia e negli asili nido, con riferimento a tutte le tipologie di personale presente nelle scuole (educatori, insegnanti, insegnanti di sostegno, ausiliari, assistenti ad personam, eventuali altre figure coinvolte nella vita del nido e della scuola).
     Le metodologie del lavoro di gruppo e la gestione delle dinamiche, il monitoraggio costante dei servizi, la gestione delle situazioni di criticità e il sostegno alla professionalità del personale educativo e scolastico.
     La gestione delle relazioni interne al Settore Servizi Scolastici, con riferimento ai molteplici servizi che
    concorrono al funzionamento degli asili nido, delle scuole dell’infanzia e dei servizi integrativi.
     Il controllo dei servizi 0-6 e delle attività ad essi afferenti e proposte di miglioramento.
     Il ruolo del coordinamento pedagogico nei nidi e nelle scuole d’infanzia comunali e nei Servizi territoriali.
     Elementi di legislazione scolastica, in particolare del sistema integrato di educazione e istruzione da 0 a 6 anni (legge 107/2015 – D. Lgs. 65/2017).
     I documenti programmatici italiani per la scuola dell’Infanzia: dagli “Orientamenti” del 1969 alle “Indicazioni per il curriculo” per la scuola dell’infanzia e per il primo ciclo d’istruzione (2012)
     L'integrazione scolastica di bambini in situazione di handicap o di svantaggio socioculturale (Legge quadro 05.02.1992 n. 104 e successive modifiche e integrazioni).
     Testo unico in materia di istruzione (Decreto Legislativo 16 aprile 1994, n. 297) coordinato ed aggiornato con le modifiche introdotte dal D.L. 9 gennaio 2020, n. 1, convertito con modificazioni dalla L. 5 marzo 2020, n. 12.
     D.P.R. 175/2012 “Esecuzione dell'intesa tra il Ministro dell'istruzione, dell'Università e della ricerca e il Presidente della Conferenza episcopale italiana per l'insegnamento della religione cattolica nelle scuole pubbliche, firmata il 28 giugno 2012. (12G0197)”.
     I Regolamenti degli Asili Nido e delle Scuole dell’Infanzia comunali (consultabili sul sito istituzionale del
    Comune di Padova).
     Nozioni fondamentali sull’ordinamento degli Enti Locali (D.Lgs n. 267/2000).
     Nozioni di diritto penale con particolare riferimento ai delitti contro la Pubblica Amministrazione.
     Cenni in materia di trasparenza (D. Lgs. n. 33 del 2013), prevenzione della corruzione (legge n. 190 del 2012) e privacy (Reg. UE 2016/679).
     D.Lgs. 81/2008 in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro.
     Accertamento della conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse.
     Accertamento della conoscenza della lingua inglese.