• Accedi • Iscriviti gratis
  • Università di Torino , 1 professore di seconda fascia, SSD CHIM/03 - Chimica generale ed inorganica

    Procedura di selezione per la chiamata di un professore di seconda fascia, settore concorsuale 03/B1 - Fondamenti delle scienze chimiche e sistemi inorganici, per il Dipartimento di biotecnologie molecolari e scienze per la salute. (GU n.94 del 1-12-2020)

    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    11/01/2021
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea ed extracomunitaria
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    a) coloro che abbiano conseguito l’abilitazione scientifica nazionale ai sensi dell’art. 16 della legge 240/2010 limitatamente al periodo di durata della stessa, per il settore concorsuale, ovvero per uno dei settori concorsuali ricompresi nel medesimo macrosettore ovvero secondo il disposto dell’art. 4 comma 2 del D.M. 30/10/2015 n. 855 di rideterminazione dei settori, e per le funzioni oggetto del procedimento ovvero per funzioni superiori purchè non già titolari delle medesime o abbianoconseguito l’idoneità ai sensi della Legge 210/1998, limitatamente al periodo di durata della stessa, secondo quanto previsto dall’art. 29 comma 8 della L. 240/2010; b) professori già in servizio presso altri Atenei nella fascia corrispondente a quella per cui viene bandita la procedura;
    c) studiosi stabilmente impegnati all’estero in attività di ricerca o insegnamento a livello universitario in posizione di livello pari a quelle oggetto del bando, sulla base della tabella di corrispondenza tra posizioni accademiche italiane e estere definita dal Ministero con i Decreti Ministeriali n. 662/2016 e n. 372/2017.
    Dove va spedita la domanda: 
    https://pica.cineca.it/unito/
    Contatta l'ente: 
    ufficio reclutamento docenti dal lunedi' al venerdi' ore 9,00-11,00/14,00-16,00 - tel.0116702761-2-3-4-5 - e-mail: concorsi.docenti@unito.it
    Prove d'esame: 
    La valutazione avviene sulla base delle pubblicazioni scientifiche, del curriculum, dell’attività didattica, dell’attività clinico assistenziale, ove richiesta, e dell’eventuale accertamento delle competenze linguistiche se richieste, utilizzando i criteri predeterminati dalla Commissione in seduta preliminare, nel rispetto degli standard qualitativi e degli ulteriori elementi di qualificazione didattica, scientifica e comprovata abilità clinica assistenziale, ove richiesto. Elementi Gli elementi oggetto di valutazione da parte della commissione e i punteggi minimi e massimi che possono essere attribuiti, sono i seguenti: a) Attività di ricerca e pubblicazioni scientifiche: punteggio tra 50 e 65; b) attività di didattica, di didattica integrativa e di servizio agli studenti: punteggio tra 20 e 45; c) attività clinico assistenziale (ove richiesta): punteggio tra 5 e 10