• Accedi • Iscriviti gratis
  • AGENZIA REGIONALE PER LA PREVENZIONE, L'AMBIENTE E L'ENERGIA DELL'EMILIA ROMAGNA, 5 posti di dirigente ambientale

    Selezione pubblica, per titoli ed esami, per la copertura di cinque posti di dirigente ambientale, a tempo indeterminato, area dirigenza professionale tecnica e amministrativa del Servizio sanitario nazionale. (GU n.93 del 27-11-2020)

    Occupazione: 
    Posti disponibili: 
    5
    Scadenza: 
    14/12/2020
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    1. possesso di diploma di laurea (vecchio ordinamento) o laurea specialistica/magistrale (nuovo ordinamento) afferente l’ambito tecnico-scientifico;
    2. abilitazione per l’esercizio della professione ove sia prevista obbligatoriamente dalle vigenti disposizioni normative per l’accesso al pubblico impiego;
    3. cinque anni di servizio effettivo maturato - con riferimento alla medesima professionalità inerente la qualifica dirigenziale messa a selezione - nei profili professionali di categoria D e/o D livello super del Comparto Sanità, ovvero in qualifiche funzionali equiparate di altre Pubbliche Amministrazioni. E’ altresì consentita l’ammissione ai candidati in possesso di esperienze lavorative di durata almeno quinquennale con rapporto di lavoro libero - professionale o di attività coordinata e continuata presso enti o pubbliche amministrazioni, ovvero di attività documentate presso studi professionali privati, società o istituti di ricerca, aventi contenuto analogo a quello previsto per corrispondenti profili del ruolo medesimo.
    Dove va spedita la domanda: 
    La domanda di ammissione alla selezione deve essere presentata esclusivamente per via telematica, attraverso il sistema pubblico di identità digitale (SPID), compilando il modulo elettronico disponibile al seguente link: https://arpae.elixforms.it/rwe2/module_preview.jsp?MODULE_TAG=MOD_BND_001
    Contatta l'ente: 
    Servizio risorse umane, via Po n. 5 - Bologna - Giuseppina Schiavi tel. 051/6223824, Giulia Roncarati tel. 051/6223884, Lorenza Moretti tel. 051/6223957, Monica Ferretti tel. 051/6223952 nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 13,00.
    Prove d'esame: 
    Prova preselettiva
    Al fine di garantire economicità e celerità di espletamento della procedura selettiva, in relazione al numero di domande che saranno presentate, Arpae si riserva di espletare una prova preselettiva. Saranno ammessi alla successiva prova scritta un numero di candidati pari a n. 120 unità. Il numero è, altresì, incrementato da eventuali pari merito collocati nell’ultima posizione utile per conseguire l’ammissione. L’eventuale prova preselettiva consisterà in un test attitudinale e Arpae potrà anche ricorrere ad una società o istituto esterno specializzato in selezione del personale.
    ---
    La prova scritta, costituita dalla redazione di un elaborato, verterà sui seguenti argomenti:
     Arpae: compiti e competenze (L.R. n. 44/1995 e L.R. n. 13/2015);
     L’assetto organizzativo generale ed analitico di Arpae (DDG n. 70/2018 e DDG n. 103/2020);
     Sistema Nazionale di prevenzione Ambientale (SNPA) L. n. 132/2016;
     Principi fondamentali in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro (D. Lgs. n. 81/2008);
     Norme in materia ambientale (D. Lgs. n. 152/2006 s.m.i.);
     Attuazione della Direttiva n. 1999/31/CE - discariche di rifiuti (D. Lgs. n. 36/2003 s.m.i.);
     Principi generali relativi all’accreditamento secondo la UNI EN ISO 17025/2018;
     Autorizzazioni ambientali: AUA ed AIA (DPR n. 59/2013; D. Lgs. n. 152/2006 s.m.i.), autorizzazione unica energetica (D. Lgs. n. 387/2003), autorizzazione unica rifiuti (D. Lgs. n. 152/2006 s.m.i.);
     Principi di valutazione di impatto ambientale (D. Lgs. n.152/2006 e L.R. n. 4/2018);
     Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi (L. n. 241/1990 s.m.i.);
     Disposizioni in materia di delitti contro l’ambiente (L. n. 68/2015).
    ---
    La prova teorico-pratica è volta a verificare le competenze manageriali e sarà costituita dalla redazione di un elaborato sui seguenti ambiti: competenze organizzative, gestionali, relazionali e di direzione, evidenziate anche attraverso la soluzione di casi pratici (problem solving).
    ---
    La prova orale sarà costituita da un colloquio individuale sulle materie indicate nel bando, nonché sugli aspetti gestionali e manageriali; inoltre saranno valutate le attitudini e le caratteristiche personali del candidato, con particolare riferimento a: motivazione, orientamento all'innovazione, consapevolezza organizzativa.