• Accedi • Iscriviti gratis
  • ASL di Lecce , 2 dirigente medico, disciplina di malattie infettive

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di due posti di dirigente medico, disciplina di malattie infettive, a tempo indeterminato. (GU n.88 del 10-11-2020)

    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    2
    Scadenza: 
    10/12/2020
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea ed extracomunitaria
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    1. Laurea in Medicina e Chirurgia.
    2. Specializzazione nella disciplina di Malattie Infettive ovvero specializzazione in una delle discipline riconosciute equipollenti
    - Iscrizione all’albo dell’ordine dei medici – chirurghi.
    Dove va spedita la domanda: 
    Per l’ammissione al presente concorso gli aspiranti dovranno far pervenire al Direttore Generale della AZIENDA SANITARIA LOCALE LECCE, Via Miglietta n. 5 - 73100 Lecce,
    Dovranno, inoltre, dichiarare di accettare che le modalità di notifica rivenienti dalla procedura concorsuale avvengano esclusivamente tramite pubblicazione nella – sezione Albo Pretorio – Accesso all’Albo Pretorio - Ricerca concorso - della pagina relativa alla ASL Lecce del Portale Regionale della Salute www.sanita.puglia.it;
    Contatta l'ente: 
    tel. 0832/215799 -215298-215804 - 215226, indirizzo e-mail: areapersonale@ausl.le.it - indirizzo p.e.c.: areapersonale.asl.lecce@pec.rupar.puglia.it
    Prove d'esame: 
    a) prova scritta: relazione su caso clinico simulato o su argomenti inerenti alla disciplina messa a concorso o soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica inerenti alla disciplina stessa;
    b) prova pratica: su tecniche e manualità peculiari della disciplina messa a concorso. Per le discipline dell’area chirurgica la prova, in relazione anche al numero dei candidati, si svolge su cadavere o materiale anatomico in sala autoptica, ovvero con altra modalità a giudizio insindacabile della commissione. La prova pratica deve comunque essere anche illustrata schematicamente per iscritto;
    c) prova orale: sulle materie inerenti alla disciplina a concorso nonché sui compiti connessi alla funzione da conferire.