COMUNE DI MONFUMO, 1 istruttore tecnico

Anteprima

Concorso pubblico, per soli esami, per la copertura di un posto di istruttore tecnico, categoria C1, a tempo indeterminato e parziale trentatre' ore. (GU n.75 del 25-09-2020)

Scheda

Occupazione
Località
Posti
1
Scadenza
Scaduto
Tipo
Contratto

Bando e allegati

E' indetto concorso pubblico, per soli esami, per l'assunzione a
tempo indeterminato e part-time 33/36 di un istruttore tecnico,
categoria C1, presso il Comune di Monfumo (TV).


Le domande di partecipazione dovranno pervenire all'ufficio
protocollo del Comune di Monfumo (TV) secondo le modalita' e i
termini indicati nel bando.


Le modalita' di partecipazione, i requisiti ed il fac-simile
della domanda di partecipazione sono disponibili presso l'ufficio del
personale del Comune di Monfumo in via Chiesa Monfumo n. 12 a Monfumo
(TV) (tel. 0423/545068) e sul sito istituzionale dell'ente
all'indirizzo: http://www.comune.monfumo.tv.it nella sezione «Bandi
di concorso».


Termine di scadenza per la presentazione delle domande ore 12,00
del trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del
presente avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana -
4ª Serie speciale «Concorsi ed esami».

Requisiti e titoli di studio

• Diploma di scuola secondaria di secondo grado di perito edile o geometra o di maturità professionale (5 anni) in analogo indirizzo; i titoli di studio conseguiti all’estero devono avere ottenuto l’equipollenza a corrispondenti titoli italiani o comunque essere stati riconosciuti validi dalle competenti autorità; • Diploma di laurea del vecchio ordinamento: Architettura, Ingegneria Civile, Ingegneria Edile, Ingegneria Edile-Architettura, Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio, Pianificazione Territoriale e Urbanistica, Pianificazione Territoriale Urbanistica e Ambientale, Politica del Territorio, Urbanistica; • Diploma di laurea di laurea magistrale della classe D.M. 270/04 nuovo ordinamento: LM-3 Architettura del Paesaggio, LM-4 Architettura de Ingegneria Edile-Architettura, LM23 Ingegneria Civile, LM24 Ingegneria dei Sistemi Edilizi, LM-35 Ingegneria per l’Ambiente e il territorio, LM-48 Pianificazione Territoriale ed Urbanistica; • Diploma di laurea specialistica della classe D.M. 509/99: 3/S Architettura del Paesaggio, 4/S Architettura e Ingegneria Edile, 28/S Ingegneria Civile, 38/S Ingegneria per l’ambiente e il territorio, 54/S Pianificazione territoriale ed Urbanistica e ambiente; • Diploma di laurea triennale di primo livello: L17 Architettura, L07 Ingegneria edile o civile, L21 scienze della Pianificazione Territoriale, Urbanistica, Paesaggistica e Ambiente.

Prove d'esame

Le prove d’esame sono così stabilite:
- una prova scritta (scelta dalla commissione giudicatrice fra i seguenti moduli): - prova scritta teorica: ha carattere espositivo, in essa il candidato è chiamato ad esprimere cognizioni di ordine dottrinale, valutazioni astratte e costruzioni di concetti attinenti a temi trattati dalle materie oggetto della prova. La commissione può sottoporre ai candidati quesiti con la prescrizione di non superare un determinato numero di righe allo scopo di accertare la capacità di sintesi; - prova per questionario ossia serie di domande alle quali il candidato è chiamato a rispondere in maniera precisa ed esauriente, seppur sintetica oppure prova per test ossia serie di domande con risposte predefinite tra le quali il candidato è chiamato a scegliere quella esatta oppure prova per questionario e per test;
una prova teorico pratica (scelta dalla commissione giudicatrice fra i seguenti moduli):
- prova scritta pratica: si basa principalmente sull’analisi, risoluzione e gestione di casi simulati o sull’attività di progettazione; può riguardare la predisposizione di elaborati tecnici o la redazione di atti amministrativi, anche attraverso l'utilizzo di apparecchiature informatiche;
- prova scritta teorico-pratica: in essa il candidato è chiamato, oltre che alle prestazioni previste nella prova pratica anche a valutazioni attinenti a problemi concreti di carattere amministrativo e gestionale mediante applicazione di nozioni teoriche;
una prova orale. Nella prova orale si procede, attraverso domande sulle materie indicate nel bando, a conoscere la preparazione ed il grado di esperienza del candidato nonché il suo modo di esporre mentre, attraverso domande a carattere relazionale, si mira a verificare le caratteristiche e l’attitudine rispetto al posto da ricoprire. Tutte le prove, compresa l’eventuale pre-selezione, verteranno sulle seguenti materie:
MATERIE D’ESAME:
 Ordinamento degli Enti Locali, con particolare riferimento alle funzioni e ai compiti del Comune;
 Legislazione (nazionale e regionale) in materia di urbanistica, edilizia privata, patrimonio, ambiente, lavori pubblici;
 Legislazione in materia di sicurezza sul lavoro (D.Lgs. n. 81/2008);
 Legislazione in materia di procedimenti espropriativi per pubblica utilità (D.P.R. 327/2001);
 Legislazione in materia di contratti pubblici (D.Lgs. n. 50/2016);
 Linee Guida dell’Autorità Nazionale Anticorruzione;
 Legislazione in materia di servizi e forniture e relative gare d’appalto;

Dove va spedita la domanda

Comune di Monfumo (TV)
PEC comune.monfumo.tv@pecveneto.it

Contatta l'ente

Ufficio del personale del Comune di Monfumo in via Chiesa Monfumo n. 12 a Monfumo (TV) (tel. 0423/545068).
www.comune.monfumo.tv.it

Categorie correlate

Valuta la tua preparazione al concorso con i seguenti QUIZ online GRATUITI. Risposte esatte al termine del test.

Commenti