• Accedi • Iscriviti gratis
  • Comune di Aci Sant'Antonio, 1 istruttore direttivo tecnico, categorie protette

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di un posto di istruttore direttivo tecnico, categoria D1, a tempo pieno ed indeterminato, riservato ai soggetti disabili di cui all'art. 1 della legge n. 68/99. (GU n.70 del 8-9-2020)

    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    28/09/2020
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea ed extracomunitaria
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Requisiti: 
    a. appartenenza ad una delle categorie di cui all’art. 1 della Legge 12 marzo 1999, n. 68;
    b. Iscrizione nello specifico elenco del collocamento obbligatorio di cui all’art. 8 della Legge n. 68/99;
    c. Diploma di Laurea in Ingegneria Civile, Edile, Edile-Architettura (conseguita ai sensi del vecchio ordinamento) nonche le equiparate alle stesse ai sensi del Decreto interministeriale 09 luglio 2009 pubblicato sulla GURI del 7 ottobre 2009, n. 233;
    d. Abilitazione professionale;
    e. Iscrizione al rispettivo Albo professionale;
    Dove va spedita la domanda: 
    - RACCOMANDATA CON AVVISO DI RICEVIMENTO indirizzata al Comune di Aci S.
    Antonio - Settore I - Ufficio Personale, Via Regina Margherita n. 8 - 95025 Aci Sant’Antonio.
    - PRESENTAZIONE DIRETTA PRESSO L’UFFICIO “PROTOCOLLO GENERALE” del Comune di Aci S. Antonio, Via Regina Margherita n. 8 durante gli orari di apertura al pubblico. In questi casi la data di presentazione sara comprovala dal timbro datario apposto sulla stessa domanda dal competente Ufficio.
    - INVIO TELEMATICO tramite un indirizzo di posta elettronica certificata dell'aspirante al seguente indirizzo PEC: comune-acisantantonio@legalmail.it con indicazione dell'oggetto del concorso.
    Contatta l'ente: 
    Per qualsiasi eventuale comunicazione contattare il recapito telefonico n. 095.7010049 e 095.7010013.
    Prove d'esame: 
    PROVA SCRITTA: su argomenti tecnico/scientifici inerenti ai profilo messo a concorso, nonché sulle normative di riferimento dei lavori pubblici, la prova scritta può essere costituita dalla stesura di un tema, di una relazione, di uno o più pareri, di uno o più quesiti a risposta sintetica o test bilanciati, dalla redazione di schemi di atti amministrativi o tecnici, da più quesiti a risposta multipla, con un minimo di tre ed un massimo di cinque alternative di risposta tra le quali il concorrente deve scegliere quella esatta in un tempo prestabilito.
    PROVA PRATICA: predisposizione di atti o progetti connessi alla qualificazione professionale richiesta.
    PROVA ORALE: verterà sugli argomenti delle prove precedenti. La prova orale comprende anche domande sul codice di comportamento dei pubblici dipendenti di cui al D.P.R. n. 62 del 16.04.2013, nonché l’accertamento della conoscenza della lingua inglese nonché dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse in ambiente MS-Windows, (Word, Excell).