• Accedi • Iscriviti gratis
  • Comune di Como, 1 conservatore beni archeologici

    Concorso pubblico, per soli esami, per la copertura di un posto di conservatore beni archeologici, categoria D, a tempo pieno ed indeterminato, da assegnare al servizio musei - Museo archeologico «Paolo Giovio», con riserva a favore delle Forze armate. (GU n.66 del 25-8-2020)

    Requisiti: 
    titoli di studio:  Laurea Specialistica in Archeologia (2/S) o Laurea Magistrale in Archeologia (LM2) conseguite con il nuovo ordinamento;  Diploma di Laurea in Lettere o in Conservazione dei Beni Culturali (DL) conseguito con il vecchio ordinamento universitario, con specifico indirizzo in Archeologia.
    Dove va spedita la domanda: 
    1. direttamente al Servizio Protocollo Generale del Comune di Como in via Vittorio Emanuele II, 97 negli orari di apertura al pubblico;
    2. a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento all’indirizzo: COMUNE DI COMO – Servizio Risorse Umane - Via Vittorio Emanuele II, 97 - 22100 Como (farà fede la data dell’Ufficio postale accettante, sempre che sia recapitata al Comune di Como entro la data della prima seduta della Commissione Esaminatrice);
    3. tramite posta elettronica certificata all’indirizzo comune.como@comune.pec.como.it trasmettendo la domanda e la relativa documentazione in un unico file, con una delle seguenti modalità: a) domanda e relativa documentazione scansionata, sottoscritta con firma autografa allegando copia della carta d’identità (in formato “pdf”); b) domanda e relativa documentazione sottoscritta con firma digitale (in formato “pdf.p7m”); c) da propria casella di posta elettronica certificata, ai sensi di quanto previsto dall’art. 65, comma 1, lettera c-bis) del D.Lgs. n. 82/2005 (in formato “pdf”).
    La busta, o l’oggetto in caso di PEC, deve recare espressamente la dicitura “Domanda di partecipazione al concorso per “Conservatore” Beni Archeologici - Categoria D”.
    Contatta l'ente: 
    Per qualsiasi informazione inerente il presente bando di concorso rivolgersi all’Ufficio Gestione Giuridica del Servizio Risorse Umane, al seguente contatto: risorseumane.giuridica@comune.como.it avendo cura di indicare nell’oggetto della richiesta “Bando Conservatore”.
    Prove d'esame: 
    Le prove d’esame verteranno sulle seguenti materie: • Ordinamento degli Enti Locali • Diritto amministrativo con particolare riguardo alle attività della Pubblica Amministrazione • Codice dei beni culturali, legislazione regionale dei beni culturali • Patrimonio archeologico della Città di Como e del territorio provinciale • Nozioni di comunicazione e promozione delle collezioni, anche finalizzato ad attività educative e didattiche • Criteri di inventariazione, catalogazione, schedatura • Elementi di museografia e museologia • Nozioni di diritto penale, con particolare riferimento ai reati contro la pubblica amministrazione e contro il patrimonio in particolare danneggiamento e furto di opere d’arte • Conoscenza delle misure preventive e di mantenimento della sicurezza degli ambienti, compresi i sistemi di protezione attiva e passiva edili ed impiantistici ai sensi del D.Lgs 81/08, delle collezioni e delle persone • Legislazione in materia di tutela della privacy di cui al Regolamento UE 2016/679 • Rapporto di lavoro subordinato nella pubblica amministrazione, con particolare riferimento agli Enti Locali • Organizzazione e gestione delle risorse umane, diritti e doveri del dipendente pubblico, legislazione in materia di pubblico impiego (D.Lgs. 30 marzo 2001, n. 165 e ss.mm.ii.) • Normativa anticorruzione e obblighi di pubblicità e trasparenza • Lingua inglese e conoscenza dei principali strumenti informatici.

    Prova scritta - 5 quesiti a risposta sintetica sulle materie indicate. - durata della prova: 2 ore
    Seconda prova scritta - Elaborato sulle materie indicate - durata della prova: 2 ore
    Prova orale - • colloquio sulle materie oggetto d’esame; • accertamento della conoscenza della lingua inglese; • accertamento della conoscenza e dell’uso di apparecchiature e applicativi informatici connessi all’esercizio della mansione da ricoprire • Accertamento della conoscenza della lingua italiana – per i cittadini stranieri