• Accedi • Iscriviti gratis
  • FONDAZIONE I.R.C.C.S. ISTITUTO NEUROLOGICO «CARLO BESTA» DI MILANO, 1 tecnico neurofisiopatologia

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di un posto di collaboratore professionale sanitario - tecnico di neurofisiopatologia, categoria D, per la UOC Neurologia 6 - neurofisiopatologia. (GU n.65 del 21-08-2020)

    Requisiti: 
    - Laurea triennale di Tecnico di Neurofisiopatologia (classe SNT/3 – classe delle lauree in Professioni Sanitarie Tecniche); ovvero Diploma universitario di Tecnico di Neurofisiopatologia, conseguito ai sensi dell’Art. 6, comma 3, del D.Lgs. 30/12/1992 n. 502 e successive modificazioni; ovvero Diploma o attestato conseguito in base al precedente ordinamento, riconosciuto equipollente ai sensi delle vigenti disposizioni, al diploma universitario ai fini dell’esercizio della professione e dell’accesso ai pubblici uffici, ai sensi delle vigenti disposizioni (D.M. 27/07/2000).
    - Iscrizione all'albo professionale dei Tecnici di Neurofisiopatologia.
    Dove va spedita la domanda: 
    https://istituto-besta.iscrizioneconcorsi.it/
    Contatta l'ente: 
    U.O.C. Risorse umane della Fondazione - ufficio.concorsi@istituto-besta.it - Tel. 02 2394.2018/2031.
    www.istituto-besta.it
    Prove d'esame: 
    Preselezione.
    Le materie d’esame saranno attinenti al profilo a concorso e alle competenze specifiche della struttura di assegnazione della risorsa ricercata.
    Allo scopo di agevolare la preparazione dei candidati si elencano i principali argomenti che potranno costituire oggetto delle prove e che fanno riferimento sia all’applicazione del paziente in età adulta che pediatrica:
     principi di base di neurofisiologia e sicurezza elettrica sia in ambulatorio che in sala operatoria/terapia intensiva;
     elettroencefalografia, video EEG, polisonnografia, high density EEG;
     magnetoencefalografia;
     procedure diagnostiche elettroneurografiche (studi di conduzione, risposte ricorrenti riflesse e tecniche inusuali) ed elettromiografiche (pattern a riposo, con attivazione volontaria e interferenziale, analisi quantitativa);
     studio della trasmissione della placca neuromuscolare;
     studio del sistema nervoso autonomico;
     procedure diagnostiche potenziali evocati multimodali (studio del sistema visivo, acustico, somatosensoriale, motorio, della via del dolore);
     procedure diagnostiche potenziali evento correlati;
     metodiche ad ultrasuoni;
     protocolli per pazienti critici in terapia intensiva;
     neurofisiologia intraoperatoria in neurochirurgia;
     morte cerebrale.
    ---
    Prova scritta: vertente su argomento scelto dalla Commissione attinente alla materia oggetto del concorso, mediante lo svolgimento di un tema o soluzione di quesiti a risposta sintetica;
    Prova pratica: consistente nell’esecuzione di tecniche specifiche connessi alla qualificazione professionale richiesta;
    Prova orale: colloquio sulle materie attinenti al profilo del concorso, nonché sulla conoscenza di elementi di informatica e della lingua inglese, così come disposto dall’art. 37 del D.Lgs. n. 165 del 30/03/2001 così come modificato dal D.Lgs. n. 75/2017.