• Accedi • Iscriviti gratis
  • Università Aldo Moro di Bari, 110 ricercatore

    Procedure di selezione per la copertura di centodieci posti di ricercatore a tempo determinato della durata di trentasei mesi, per vari Dipartimenti. (GU n.58 del 28-7-2020)

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    110
    Scadenza: 
    27/08/2020
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea ed extracomunitaria
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 

    Categorie correlate

    Requisiti: 
    Sono ammessi a partecipare alla selezione i candidati italiani o stranieri in possesso del titolo di dottore di ricerca o titolo equivalente conseguito in Italia o all’estero.
    Dove va spedita la domanda: 
    La domanda di ammissione alla procedura di selezione, i documenti e le pubblicazioni ritenuti utili ai fini della valutazione devono essere presentati, a pena di esclusione, esclusivamente per via telematica, collegandosi alla seguente pagina web: https://pica.cineca.it/uniba.
    Contatta l'ente: 
    Responsabile del procedimento della selezione è la dott.ssa ZERBINOTTI Maria, funzionario in servizio presso la Sezione Servizi al Personale - U.O. Procedure concorsuali di questa Università. Eventuali chiarimenti in merito al presente bando possono essere richiesti al personale in servizio presso la Sezione Servizi al Personale - U.O. Procedure concorsuali dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro:  Dott. Vernole Gianfranco +39 0805714062 – gianfranco.vernole@uniba.it  Dott.ssa Zerbinotti Maria +39 0805714149 – maria.zerbinotti@uniba.it
    Prove d'esame: 
    La Commissione, all’atto dell’insediamento:  predetermina i criteri da utilizzare per la valutazione preliminare dei candidati nonché i criteri da utilizzare per l’attribuzione del punteggio ai titoli e a ciascuna pubblicazione, sulla base dei seguenti parametri: a) titoli: fino a un massimo di punti 40; b) pubblicazioni: fino ad un massimo di punti 60;  accerta preliminarmente l’ammissibilità alla selezione dei candidati sulla base del requisito di partecipazione di cui al precedente articolo 2, comma 1. I candidati sono tutti ammessi alla discussione qualora il loro numero sia pari o inferiore a sei. Qualora il numero dei candidati sia superiore a sei, la commissione valuta i candidati comparativamente più meritevoli e ammette alla discussione pubblica dei titoli e della produzione scientifica, un numero di candidati in misura pari al 15 per cento del numero degli stessi e comunque in numero non inferiore a sei unità. L’ammissione avviene formulando motivato giudizio analitico sui titoli, sul curriculum e sulla produzione scientifica, ivi compresa la tesi di dottorato, secondo criteri e parametri con decreto n. 243 del 25 maggio 2011 del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.