• Accedi • Iscriviti gratis
  • REGIONE CAMPANIA, 52 posti di dirigente presso la Giunta regionale

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di cinquantadue posti di dirigente presso la Giunta regionale (GU n.57 del 24-07-2020)

    Redazione atti amministrativi negli Enti locali

    Guida ragionata per la redazione degli atti tipici degli Enti Locali in sede concorsuale. Con tanti esempi pratici.

    € 9,90
    Requisiti: 
    Essere in possesso, alternativamente, delle seguenti esperienze professionali:
    a) essere dipendenti di ruolo nelle pubbliche amministrazioni con almeno 5 anni di servizio, svolti in posizioni funzionali per l’accesso alle quali è richiesto il possesso del diploma di laurea; per i dipendenti reclutati a seguito di corso-concorso, il periodo di servizio è ridotto a 4 anni;
    b) essere dipendenti di ruolo nelle pubbliche amministrazioni, in possesso del dottorato di ricerca o del diploma di specializzazione conseguito presso le Scuole di Specializzazione individuate con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri ed aver compiuto almeno 3 anni di servizio, svolti in posizioni funzionali per l’accesso alle quali è richiesto il possesso del diploma di laurea;
    c) essere in possesso della qualifica di dirigente in enti o strutture pubbliche non ricomprese nel campo di applicazione dell’art.1 comma 2 D.Lgs. n.165/2001 e ss.mm.ii. nonché aver svolto per almeno 2 anni funzioni dirigenziali;
    d) aver ricoperto incarichi dirigenziali in amministrazioni pubbliche per un periodo non inferiore a 3 anni;
    e) essere cittadini italiani ed aver maturato, con servizio continuativo per almeno 4 anni presso enti o organismi internazionali, esperienze lavorative in posizioni apicali per l’accesso alle quali è richiesto il possesso del diploma di laurea.
    ---
    AREA AMMINISTRATIVA
    essere in possesso dei seguenti diplomi di laurea almeno quadriennale (vecchio ordinamento), ovvero laurea specialistica (D.M. 3 novembre 1999, n. 509), ovvero laurea magistrale (D.M. 22 ottobre 2004, n. 270)
    Diploma di laurea (DL) in:
    Giurisprudenza;
    Scienze politiche;
    ovvero titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.
    ---
    .AREA ECONOMICO FINANZIARIA
    essere in possesso dei seguenti diplomi di laurea almeno quadriennale (vecchio ordinamento), ovvero laurea specialistica (D.M. 3 novembre 1999, n. 509), ovvero laurea magistrale (D.M. 22 ottobre 2004, n. 270):
    Diploma di laurea (DL) in:
    Economia;
    ovvero titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente
    ---
    AREA LEGALE
    essere in possesso dei seguenti diplomi di laurea almeno quadriennale (vecchio ordinamento), ovvero laurea specialistica (D.M. 3 novembre 1999, n. 509), ovvero laurea magistrale (D.M. 22 ottobre 2004, n. 270): Diploma di laurea (DL) in:
    Giurisprudenza e abilitazione all’esercizio della professione forense con Iscrizione all’Ordine Professionale attestato da certificato in data non anteriore a sei mesi rispetto a quello di scadenza del bando ovvero, ai sensi della normativa vigente, da dichiarazione sostitutiva di certificazione. L’iscrizione al corrispondente Ordine Professionale di uno dei Paesi dell’Unione Europea consente la partecipazione al concorso, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’Ordine in Italia prima dell’assunzione in servizio
    ---
    AREA CULTURALE E COMUNICAZIONE
    essere in possesso dei seguenti diplomi di laurea almeno quadriennale (vecchio ordinamento), ovvero laurea specialistica (D.M. 3 novembre 1999, n. 509), ovvero laurea magistrale (D.M. 22 ottobre 2004, n. 270):
    Diploma di laurea (DL) in: Scienze della comunicazione; Comunicazione internazionali; Relazioni pubbliche; Scienze della cultura; Lingue e letterature straniere; Lingua e cultura italiana; Lettere; Filosofia; Storia; Discipline delle arti, della musica e dello spettacolo; Storia e conservazione dei beni culturali; Storia e conservazione dei beni architettonici e ambientali; Conservazione dei beni culturali; Scienze turistiche
    ---
    AREA SOCIO-SANITARIA
    essere in possesso dei seguenti diplomi di laurea almeno quadriennale (vecchio ordinamento), ovvero laurea specialistica (D.M. 3 novembre 1999, n. 509), ovvero laurea magistrale (D.M. 22 ottobre 2004, n. 270):
    Diploma di laurea (DL) in:
     Medicina e Chirurgia;
     Farmacia;
     Biotecnologie farmaceutiche;
     Biotecnologie mediche;
     Biotecnologie veterinarie;
     Chimica e tecnologie farmaceutiche;
     Medicina Veterinaria;
     Scienze biologiche;
     Sociologia;
     Psicologia;
     Scienze dell’educazione;
     Scienze della Formazione primaria;
     Pedagogia;
     Servizio sociale,
    ovvero titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente
    ---
    AREA TECNICA
    essere in possesso dei seguenti diplomi di laurea almeno quadriennale (vecchio ordinamento), ovvero laurea specialistica (D.M. 3 novembre 1999, n. 509), ovvero laurea magistrale (D.M. 22 ottobre 2004, n. 270):
    Diploma di laurea (DL) in:
     Ingegneria;
     Architettura;
     Pianificazione territoriale e urbanistica;
     Pianificazione territoriale, urbanistica e ambientale;
     Politica del territorio;
     Urbanistica;
     Scienze geologiche;
     Scienze ambientali;
    ---
    AREA INFORMATICA
    essere in possesso dei seguenti diplomi di laurea almeno quadriennale (vecchio ordinamento), ovvero laurea specialistica (D.M. 3 novembre 1999, n. 509), ovvero laurea magistrale (D.M. 22 ottobre 2004, n. 270):
    Diploma di laurea (DL) in:
     Fisica;
     Matematica;
     scienze dell’informazione;
     Statistica e informatica per l’azienda;
     Scienze statistiche demografiche e sociali;
     Scienze statistiche ed attuariali;
     Scienze statistiche ed economiche;
     Statistica;
    ovvero titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.
    ---
    AREA POLITICHE AGRICOLE
    essere in possesso dei seguenti diplomi di laurea almeno quadriennale (vecchio ordinamento), ovvero laurea specialistica (D.M. 3 novembre 1999, n. 509), ovvero laurea magistrale (D.M. 22 ottobre 2004, n. 270):
    Diploma di laurea (DL) in:
     Scienze agrarie;
     Scienze e tecnologie agrarie;
     Scienze e tecnologie alimentari;
     Scienze e tecnologie delle produzioni animali;
     Scienze forestali o Scienze forestali e ambientali;
     Biotecnologie agro-industriali;
     Biotecnologie agrarie vegetali;
     Biotecnologie veterinarie;
     Scienze agrarie tropicali e sub-tropicali;
     Scienze della produzione animale;
    ovvero titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.
    Dove va spedita la domanda: 
    Il candidato invia la domanda di ammissione al concorso per via telematica, compilando il modulo on line presente nella sezione dedicata del portale regionale al seguente indirizzo http://www.regione.campania.it/regione/it/amministrazionetrasparente-y2n/bandi-di-concorso.
    Prove d'esame: 
    AREA AMMINISTRATIVA.
    Prima prova: Titolo V della Costituzione; Diritto Amministrativo; Diritto regionale. Seconda prova: Normativa in materia di privacy, trasparenza (decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 e ss.mm.ii.), anticorruzione (Legge 6 novembre 2012, n. 190 e ss.mm.ii.); Disciplina in materia di pubblico impiego; Statuto della Regione Campania; Ordinamento amministrativo (Regolamento 15 dicembre 2011, n. 11 e ss.mm.ii.) e contabile (Regolamento 7 giugno 2018, n. 5) della Regione Campania.
    AREA ECONOMICO FINANZIARIA.
    Prima prova: Ordinamento finanziario - contabile delle Regioni e degli Enti Locali; Sistema tributario delle Regioni e degli Enti Locali. Seconda prova: Ordinamento amministrativo (Regolamento 15 dicembre 2011, n. 11 e ss.mm.ii.) e contabile (Regolamento 7 giugno 2018, n. 5) della Regione Campania;Normativa in materia di procedimento di spesa compresi i debiti fuori bilancio (D.G.R. n.444 del 12 luglio 2017).
    AREA LEGALE.
    Prima prova: Diritto Civile; Diritto processuale Civile; Diritto Amministrativo; Diritto processuale amministrativo. Seconda prova: Statuto della Regione Campania; Ordinamento amministrativo (Regolamento 15 dicembre 2011, n. 11 e ss.mm.ii.) della Regione Campania; Disciplina in materia di contratti pubblici.
    AREA CULTURALE E COMUNICAZIONE.
    Prima prova:normativa e promozione in materia di Turismo; Legislazione Statale e Regionale sui beni di interesse storico e artistico; Tutela e valorizzazione dei beni culturali; Comunicazione pubblica. Seconda prova: Statuto della Regione Campania;Ordinamento amministrativo (Regolamento 15 dicembre 2011, n. 11 e ss.mm.ii.) della Regione Campania; Procedimenti concessori in materia di sussidi economici con finalità turistico-culturale; Tecniche di promozione e valorizzazione del patrimonio culturale regionale.
    AREA SOCIO-SANITARIA.
    Prima prova: Organizzazione e management del servizio sanitario statale e regionale;Diritto sanitario; Igiene e Sanità pubblica; Servizi sociali. Seconda prova: Statuto della Regione Campania;Ordinamento amministrativo (Regolamento 15 dicembre 2011, n. 11 e ss.mm.ii.) della Regione Campania; Statistica socio-sanitaria; Piano ospedaliero sanitario.
    AREA TECNICA.
    Prima prova: Urbanistica; Pianificazione territoriale e paesaggistica; Normativa in materia di contratti pubblici; Diritto ambientale; Trasporto pubblico locale. Seconda prova: Statuto della Regione Campania;Ordinamento amministrativo (Regolamento 15 dicembre 2011, n. 11 e ss.mm.ii.) della Regione Campania; Responsabile Unico del Procedimento, Direttore dell’Esecuzione del Contratto, Direttore dei lavori; Disciplina relativa alla gestione ed esecuzione dei contratti pubblici.
    AREA INFORMATICA.
    Prima prova: programmazione per il web; metodologie e tecnologie per la sicurezza informatica; diritto di accesso e diritto alla riservatezza dei dati; crittografia, firma digitale e posta elettronica certificata; reti telematiche, con particolare riferimento al Sistema Pubblico di Connettività (SPC); progettazione di sistemi informativi; basi di dati e sistemi di business intelligence. Seconda prova: Statuto della Regione Campania; Ordinamento amministrativo (Regolamento 15 dicembre 2011, n. 11 e ss.mm.ii.) della Regione Campania; Codice dell’amministrazione digitale (C.A.D.).
    AREA AGRICOLTURA.
    Prima prova: Problematiche tecniche e quadro normativo in materia di agricoltura, con particolare riguardo alla Regione Campania; Indirizzi generali della Politica Agricola Comunitaria (PAC) e sostegno degli investimenti (FEASR); Strumenti della Politica regionale a sostegno del comparto agricolo e dello sviluppo rurale. Seconda prova: Statuto della Regione Campania; Ordinamento amministrativo (Regolamento 15 dicembre 2011, n. 11 e ss.mm.ii.) della Regione Campania; Programma di Sviluppo Rurale; Procedimenti ampliativi (autorizzazioni e concessioni) nella materia agricola.