• Accedi • Iscriviti gratis
  • REGIONE MARCHE, 197 posti vari profili

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di centonovantasette posti, vari profili professionali e categorie, per l'Ufficio speciale per la ricostruzione Marche - Sisma 2016. (GU n.47 del 19-06-2020)

    Redazione Atti amministrativi negli Enti locali (libro + e-book)

    Manuale teorico/pratico su come redigere gli atti amministrativi per gli enti locali. Con tanti esempi pratici.
    Libro spedito in 5-7 giorni lavorativi, e-book da scaricare immediatamente dopo l'ordine.

    € 18,00
    Requisiti: 
    - per i profili di Funzionario: laurea magistrale (ordinamento di cui al D.M. 270/2004) o corrispondente laurea specialistica (ordinamento di cui al D.M. 509/99) o diploma di laurea rilasciato secondo il previgente ordinamento universitario ed equiparato alle sottoelencate lauree magistrali ai sensi del decreto del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca del 9 luglio 2009, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale della Repubblica italiana - Serie generale n. 233 del 7 ottobre 2009 e in particolare per:
    l’area tecnica specialistica:
    LM-03 Architettura del paesaggio
    LM-04 Architettura e ingegneria edile - architettura
    LM-23 Ingegneria civile
    LM-24 Ingegneria dei sistemi edilizi
    LM-26 Ingegneria della sicurezza;
    LM-35 Ingegneria per l’ambiente ed il territorio
    LM-74 Geologia - territorio
    l’area amministrativa e finanziaria:
    LMG/01 Giurisprudenza
    LM-56 Scienze dell’economia
    LM-63 Scienze delle pubbliche amministrazioni
    LM-77 Scienze economico-aziendali
    - Per i profili di assistente: diploma di scuola secondaria superiore quinquennale e in particolare per:
    l’area tecnica specialista: diploma di geometra o diploma di scuola media superiore equivalente;
    l’area amministrativo contabile: diploma di scuola media superiore;
    l’area informatica: diploma di Ragioniere programmatore, Perito informatico e di telecomunicazioni o diploma di scuola media superiore equivalente.
    Dove va spedita la domanda: 
    http://www.regione.marche.it/Regione-Utile/Ricostruzione-Marche
    Contatta l'ente: 
    www.regione.marche.it
    Prove d'esame: 
    1. I candidati ammessi alla selezione saranno invitati a partecipare alla prova d’esame che consiste in una prova scritta ovvero, per il solo profilo professionale di Assistente sistemi informativi e tecnologici, anche in una prova pratica, mediante pubblicazione di avviso sul sito web della Regione Marche - Ufficio Speciale per la Ricostruzione: www.regione.marche.it/Regione-Utile/Ricostruzione-Marche/Concorsi. La mancata presentazione equivarrà a rinuncia alla selezione, anche se la stessa dipende da forza maggiore. I candidati dovranno presentarsi alla selezione muniti di un valido documento di riconoscimento, nonché della domanda di partecipazione firmata in originale, e non potranno avvalersi di alcun testo di legge, né di altro ausilio.
    2. La prova scritta, ad eccezione di quanto previsto per il profilo Assistente sistemi informativi-tecnologici al comma 3, consisterà nella compilazione di domande a risposta multipla finalizzate a verificare le conoscenze sulle specifiche materie sotto indicate le quali sono connesse e collegate agli ambiti di attività indicati all’art. 1. La relativa valutazione terrà conto del numero di risposte esatte fornite da ciascun candidato; in particolare avrà superato la prova il candidato che abbia dato risposte esatte in numero pari o superiore alla media delle risposte esatte fornite da tutti i candidati. Verrà attribuito il punteggio di 21, ai candidati che avranno fornito un numero di risposte esatte pari a quello medio, e il punteggio di 30 ai candidati che avranno risposto esattamente a tutte le domande. I punteggi intermedi saranno riproporzionati di conseguenza.
    3. Per quanto concerne il profilo Assistente sistemi informativi-tecnologici la prova sarà composta di due parti. In particolare, una parte consisterà nella compilazione di domande a risposta multipla finalizzate a verificare le conoscenze di carattere generale relativamente agli ambiti oggetto della prova di cui ai punti 1, 2, 3, 4, 5, 7 e 8 indicati nella specifica tabella come sotto riportata. L’altra parte consisterà in una esercitazione a carattere pratico con riferimento al solo punto 6 della medesima tabella. Ai fini della valutazione della prova il punteggio totale massimo conseguibile è pari a 30 così composto: verrà attribuito un massimo di 10 punti per la prima parte (risposte alle domande); in tale caso verrà attribuito il punteggio di 7, ai candidati che avranno fornito un numero di risposte esatte pari a quello medio, e il punteggio di 10 ai candidati che avranno risposto esattamente a tutte le domande. I punteggi intermedi saranno riproporzionati di conseguenza. Per la seconda parte (esercitazione a carattere pratico) verrà attribuito un massimo di 20 punti. L’esercitazione si articolerà in 4 esercizi a cui verrà attribuito un massimo di 5 punti ciascuno, sulla base dei criteri di valutazione che saranno stabiliti preventivamente dalla commissione esaminatrice. La valutazione della prova consisterà nella somma dei punteggi conseguiti nelle due parti di cui essa si compone.