• Accedi • Iscriviti gratis
  • Ministero dell'Interno, 87 vice direttore del ruolo dei direttivi del Corpo nazionale dei vigili del fuoco

    Concorso pubblico, per esami, per la copertura di ottantasette posti nella qualifica di vice direttore del ruolo dei direttivi del Corpo nazionale dei vigili del fuoco. (GU n.37 del 12-5-2020)

    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    87
    Scadenza: 
    11/06/2020
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea ed extracomunitaria
    Contratto: 
    tempo determinato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    - età non superiore agli anni 35.
    - possesso della laurea magistrale in ingegneria o architettura, conseguita al termine di un corso di laurea magistrale, giusta decreto del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, di concerto con il Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione del 9 luglio 2009.
    Dove va spedita la domanda: 
    https://concorsionline.vigilfuoco.it/home
    Prove d'esame: 
    Qualora il numero delle domande presentate superi di venti volte il numero dei posti messi a concorso, l’ammissione dei candidati alle prove d'esame può essere subordinata al superamento di una prova preselettiva.

    Le prove di esame sono costituite da due prove scritte e da una prova orale.
    La prima prova scritta consiste nello svolgimento di un elaborato su un argomento in materia di scienza e/o tecnica delle costruzioni tra quelli specificati nell’allegato programma di esame, che costituisce parte integrante del presente bando.
    La seconda prova scritta verte, a scelta del candidato, su una delle tre tracce proposte dalla Commissione, tra le seguenti materie:
    a) elettrotecnica, impianti di distribuzione e di utilizzazione;
    b) ingegneria chimica, chimica industriale e impianti chimici;
    c) macchine e meccanica applicata alle macchine;
    d) idraulica e costruzioni idrauliche;
    e) costruzioni civili e industriali;
    f) fisica nucleare e impianti nucleari.
    Gli argomenti relativi alle suddette materie sono specificati nell’allegato programma di esame, che costituisce parte integrante del presente bando.
    Sono ammessi alla successiva prova orale i candidati che hanno riportato in
    ciascuna delle prove scritte una votazione non inferiore a 21/30 (ventuno/trentesimi).
    La prova orale verte, oltre che sulle materie e gli argomenti oggetto delle prove scritte, sulle seguenti materie:
    a) fisica tecnica;
    b) chimica;
    c) meccanica;