• Accedi • Iscriviti gratis
  • COMUNE DI LATERINA PERGINE VALDARNO, 1 assistente sociale

    Selezione pubblica, per esami, per la copertura di un posto di istruttore direttivo, assistente sociale, categoria D1, a tempo pieno ed indeterminato. (GU n.21 del 13-03-2020)

    eBook associati: 
    Elementi essenziali di Diritto Amministrativo
    Elementi essenziali di Diritto Pubblico

    Elementi essenziali di Diritto Pubblico

    E-book in formato pdf oppure epub. Download immediato.

    € 4,90
    € 2,99
    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    14/04/2020
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    Laurea in Servizio sociale o titolo equipollente;
    Possesso della patente di guida di tipo B.
    Dove va spedita la domanda: 
    Ufficio Protocollo del Comune di Laterina Pergine Valdarno posto in Corso Italia n. 61
    PEC comune.laterinaperginevaldarno@postacert.toscana.it
    Contatta l'ente: 
    Ufficio personale del Comune di Laterina Pergine Valdarno, tel.: 0575/806129-30.
    www.laterinaperginevaldarno.it
    Prove d'esame: 
    La prova consisterà in una serie di quesiti a risposta sintetica in riferimento su temi oggetto del programma di esame.
    Prova teorico-pratica.
    La seconda prova scritta, a contenuto teorico-pratico potrà consistere nella redazione di progetti, individuazione di iter procedurali o percorsi operativi, soluzioni di casi, elaborazione di schemi di atti, simulazioni di interventi sulle materie d’esame.
    Prova orale.
    Materie della prova scritta; nozioni di diritto civile con particolare riferimento al diritto di Famiglia;
    Accertamento della conoscenza della lingua inglese e della conoscenza dell'utilizzo di Windows,
    Word, Excel o analoghi programmi open source (Open office), Internet e posta elettronica.
    ---
    PROGRAMMA DI ESAME - Il quadro normativo nazionale e regionale di riferimento delle politiche sociali degli Enti Locali (con particolare riguardo a: Legge 8/11/2000 n. 328 e D.P.C.M. 30.03.2001; - d.lgs. 03/07/2017 n. 117 e successive modifiche ed integrazioni e Legge regionale Toscana 24/02/2005 n. 41 e n. 40 e successive modifiche ed integrazioni; - Legge Regionale Toscana 18/12/2008, n. 66; - Legge Regionale Toscana 18/10/2017 n. 60; - Diritto amministrativo (in particolare Legge n. 241/1990 e successive modificazioni ed integrazioni; D.P.R. 28/12/2000 n. 445 e successive modifiche ed integrazioni; d.lgs. 14 marzo 2013, n. 33 e successive modifiche ed integrazioni); - Elementi di diritto di famiglia, diritto privato, diritto costituzionale; - Diritto di accesso ai documenti amministrativi e tutela della privacy (G.D.P.R. UE 2016/679); - Ordinamento della pubblica amministrazione e, in particolare, degli enti locali (d.lgs. 18/08/2000 n. 267 e successive modificazioni ed integrazioni; - d.lgs. 30/03/2001 n. 165 e successive modificazioni ed integrazioni; - D.P.R. 16 aprile 2013 n. 62 “Codice di comportamento dei dipendenti pubblici”; - Elementi di diritto dei contratti pubblici con particolare riguardo ai rapporti tra ente locale e organismi del Terzo Settore; - Competenze dell’ente locale in materia sociale, socio-assistenziale e socio-sanitaria; - Programmazione, organizzazione e gestione degli interventi e dei servizi sociali, socioassistenziali e socio-sanitari; - Principi, modelli, metodologie e tecniche del servizio sociale con particolare attenzione alle recenti innovazioni metodologiche relative al Programma di intervento per prevenire l’istituzionalizzazione (P.I.P.P.I.); - Normativa nazionale e regionale in materia di minori e famiglia con particolare attenzione alle linee di indirizzo nazionali; - Normativa nazionale e regionale in materia di contrasto alla violenza di genere; - Rapporto con gli Organi giudiziari; - Normativa in materia di disabilità; - Misure nazionali e regionali di contrasto alla alla povertà; - Disciplina in materia di tutela e protezione delle persone prive in tutto o in parte di autonomia (con particolare riguardo all’istituto dell’amministrazione di sostegno); - Codice deontologico dell’Assistente Sociale; - L’’organizzazione dei servizi sociali sul territorio: accoglienza e segretariato sociale, approccio unitario alla valutazione professionale, progettazione personalizzata, principio della condizionalità e della partecipazione attiva della persona al percorso individualizzato, lavoro integrato e presa in carico multidisciplinare, progettazione e sviluppo di comunità; - Cenni al contratto collettivo nazionale di comparto;