• Accedi • Iscriviti gratis
  • Regione Toscana, 89 funzionario amministrativo, categoria D

    Concorso pubblico, per esami, per la copertura di ottantanove posti di funzionario amministrativo, categoria D, a tempo indeterminato, di cui dieci posti interamente riservati alle categorie protette di cui agli articoli 1 e 18, comma 2, della legge 12 marzo 1999, n. 68. (GU n.10 del 4-2-2020)

    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    89
    Scadenza: 
    06/03/2020
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea ed extracomunitaria
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    Titolo di studio Laurea Magistrale
    Dove va spedita la domanda: 
    è possibile presentare domanda a partire dal giorno successivo alla pubblicazione sul Burt, accedendo a questa pagina "Bandi di concorso e avvisi" nella sezione "Concorsi per tempo indeterminato" con indirizzo https://www.regione.toscana.it/-/concorsi-per-tempo-indeterminato-bandi-aperti.
    Contatta l'ente: 
    è possibile telefonare al (+39) 06 54641483 attivo da lunedì a venerdì, dalle ore 9:00 alle ore 18:00
    Prove d'esame: 
    Prova preselettiva
    Qualora il numero delle domande di partecipazione al concorso sia superiore a 500, l’Amministrazione può procedere, tramite la Commissione esaminatrice nominata per lo svolgimento del presente concorso, alla preselezione dei concorrenti mediante il ricorso a test selettivi atti a verificare la conoscenza delle materie d’esame.
    I candidati che hanno superato la prova preselettiva collocati nei primi 300 posti in graduatoria, ivi compresi tutti coloro che siano pari merito sulla 300esima posizione, sono ammessi alle prove di concorso da parte della competente struttura regionale, sulla base dei dati dichiarati nella domanda di partecipazione.

    Prova scritta
    La prova scritta potrà essere svolta, a scelta della Commissione esaminatrice sulla base del numero di candidati ammessi al concorso, sotto forma di elaborato scritto e/o questionario a risposte sintetiche, anche a carattere teorico-pratico, volte a verificare le capacità applicative ed attitudinali dei candidati, anche con riferimento a specifiche situazioni o a casi problematici, sulle materie di seguito riportate:

    Diritto europeo, con particolare riferimento agli aspetti istituzionali e alla disciplina dei fondi di cui al Regolamento (UE) n. 1303/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio del 17 dicembre 2013, pubblicato su Gazzetta ufficiale dell’Unione europea del 20 dicembre 2013;
    Diritto costituzionale, con particolare riferimento al titolo V della Costituzione e al sistema delle fonti del diritto;
    Diritto amministrativo, con particolare riferimento ai principi in materia di azione amministrativa (semplificazione, trasparenza e accesso), alla disciplina del procedimento amministrativo e agli atti amministrativi, nonchè alla disciplina dei contratti pubblici, gare e appalti;
    Diritto regionale, con particolare riferimento allo Statuto e all’organizzazione e al funzionamento dell’ordinamento della Regione Toscana;
    Contabilità pubblica e regionale, con particolare riferimento ai principi contabili generali in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni;
    Elementi e strumenti di programmazione economico-finanziaria delle Regioni.
    Prova orale
    La prova orale verte, oltre che sulle materie oggetto della prova scritta, sulle seguenti materie:

    Rapporto di lavoro alle dipendenze della Pubblica Amministrazione, con particolare riferimento ai diritti e doveri del dipendente e CCNL Funzioni Locali 2016/2018;
    Data protection e sicurezza informatica, anche in relazione al GDPR n. 679/2016;
    Strumenti applicativi informatici di base e strumenti web;
    Verifica della conoscenza della lingua inglese;
    Per i candidati non italiani sarà valutata l’adeguatezza della conoscenza della lingua italiana.