• Accedi • Iscriviti gratis
  • COMUNE DI CANZANO, 1 istruttore tecnico amministrativo-contabile

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di un posto di istruttore tecnico amministrativo-contabile, categoria C, a tempo pieno ed indeterminato. (GU n.9 del 31-01-2020)

    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    02/03/2020
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    Diploma di Istituto tecnico del settore economico di durata quinquennale (Istituto Tecnico Commerciale ed equipollenti).
    Dove va spedita la domanda: 
     consegna a mano presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Canzano – Via Garibaldi, n. 15 - 64020 Canzano (TE) entro l’orario di apertura dell’Ufficio Protocollo. In questo caso, la domanda verrà protocollata con contestuale rilascio di ricevuta al consegnatario;
     invio tramite servizio postale a mezzo raccomandata A/R. In questo caso, sull’esterno della busta dovrà essere riportata la dicitura “Concorso pubblico per la copertura di n. 1 posto di Istruttore Tecnico Amministrativo-Contabile – Categoria C”. Ai fini dell’osservanza del termine indicato si specifica che il plico raccomandato contenente la domanda dovrà essere spedito entro il trentesimo giorno dalla pubblicazione del presente Bando in G.U. – IV serie speciale Concorsi a pena di esclusione;
     tramite posta elettronica certificata esclusivamente all'indirizzo pec: protocollo@pec.comune.canzano.te.it – In questo caso, la casella di posta elettronica certificata utilizzata dal candidato dovrà essere riconducibile al candidato stesso. Nell’oggetto dovrà essere riportata la dicitura “Concorso pubblico per la copertura di n. 1 posto di Istruttore Tecnico Amministrativo-Contabile – Categoria C”.
    Contatta l'ente: 
    Ufficio del Personale – telefono 0861.555128 int. 2 – fax 0861.555798 – mail: protocollo@pec.comune.canzano.te.it
    www.comune.canzano.te.it
    Prove d'esame: 
    Eventuale prova preselettiva.
    1° prova La prova scritta teorica è volta ad accertare il possesso delle competenze e cognizioni proprie della professionalità ricercata e potrà consistere nella redazione di un elaborato oppure da più quesiti a risposta sintetica sugli argomenti previsti per la prova orale.
    2° prova La prova scritta teorico-pratica, in applicazione delle nozioni teoriche possedute, potrà consistere nella redazione di un elaborato, di un progetto, nella formazione di schemi di uno o più atti amministrativi o tecnici oppure da più quesiti a risposta sintetica sugli argomenti previsti per la prova orale.
    ---
    Prova pratica
    La prova pratica tende ad accertare la professionalità dei candidati e la loro conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse, ai sensi dell’art. 37 D. Lgs. 165/2001 così come modificato dal D. Lgs. 75/2017. Riguardo alla prova pratica non sarà attribuito un punteggio, ma esclusivamente un giudizio di idoneità/inidoneità. La valutazione di inidoneità determinerà il mancato superamento della prova, con conseguente esclusione dalla graduatoria di merito.
    ---
    Prova orale
    Consiste in un colloquio sul diritto amministrativo e sulle materie di competenza dell’Area Economico-Finanziario e dell’Area Amministrativa ed in particolare sulle seguenti materie:
    1. Ordinamento e normativa degli enti locali con particolare riferimento all’Ordinamento finanziario e contabile e all’attività di pianificazione, programmazione, rendicontazione e relativi documenti contabili, Decreto legislativo 18 agosto 2000 n. 267 ed al D.Lgs. 118/2001;
    2. Elementi di diritto costituzionale, amministrativo, civile e penale con particolare riferimento ai reati contro la Pubblica Amministrazione ed a quelli propri dei Pubblici Ufficiali ed esercenti un Pubblico Servizio, ai principi, strumenti e regole dell’attività amministrativa, alla documentazione amministrativa, al diritto di accesso agli atti e alla connessa tutela della privacy;
    3. Funzionamento dei servizi comunali e atti amministrativi dell’Ente locale;
    4. Gestione dei servizi sociali e attinenti alle politiche per la famiglia;
    5. Ordinamento contabile degli Enti locali e armonizzazione contabile;
    6. Gestione ed amministrazione del patrimonio degli Enti Locali;
    7. Elementi di diritto tributario, con particolare riferimento al sistema tributario degli Enti locali;
    8. Legislazione in materia di fornitura di beni e servizi, degli appalti pubblici, Codice dei contratti pubblici (D.Lgs. 50/2016);
    9. Elementi di diritto del lavoro, rapporto di pubblico impiego negli Enti locali, codice di comportamento e responsabilità del pubblico dipendente;
    10. Lingua inglese;
    11. Conoscenza dell’uso del personal computer e delle applicazioni informatiche più diffuse.