• Accedi • Iscriviti gratis
  • AUSL di Piacenza, 1 direttore di struttura complessa, disciplina di microbiologia e virologia

    Conferimento dell'incarico di direttore di struttura complessa, disciplina di microbiologia e virologia, per le esigenze dell'U.O. Microbiologia nell'ambito del Dipartimento di patologia clinica. (GU n.4 del 14-1-2020)

    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    13/02/2020
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea ed extracomunitaria
    Contratto: 
    tempo determinato
    Requisiti: 
    b) idoneità fisica all’impiego. Il relativo accertamento sarà effettuato, a cura dell’Azienda U.S.L. di Piacenza, prima dell’immissione in servizio;
    c) iscrizione all’Albo dell’Ordine dei Medici, ovvero all’Ordine professionale dei Biologi. L’iscrizione al corrispondente albo professionale di uno dei paesi dell’Unione Europea consente la partecipazione alla selezione, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’albo in Italia prima dell’assunzione in servizio;
    d) anzianità di servizio di sette anni, di cui cinque nella disciplina (MICROBIOLOGIA E VIROLOGIA) o disciplina equipollente, e specializzazione nella disciplina (MICROBIOLOGIA E VIROLOGIA) o in una disciplina equipollente ovvero anzianità di servizio di dieci anni nella disciplina (MICROBIOLOGIA E VIROLOGIA. L’anzianità di servizio utile per l’accesso deve essere maturata secondo le disposizioni contenute nell’art. 10 del D.P.R. n. 484/1997.
    e) laurea in medicina e chirurgia ovvero in scienze biologiche;
    f) abilitazione all’esercizio della professione.
    Dove va spedita la domanda: 
    all’indirizzo PEC dell’Azienda U.S.L. di Piacenza: avvisi.concorsi@pec.ausl.pc.it.
    Contatta l'ente: 
    Per informazioni gli interessati potranno rivolgersi all' U.O. Risorse Umane dell'Azienda Unità Sanitaria Locale di Piacenza – Via Anguissola, 15 - Tel. 0523/398708 o consultare il sito Internet aziendale: www.ausl.pc.it – Assunzione personale.
    Prove d'esame: 
    La Commissione valuterà i candidati sulla base del curriculum e di un colloquio e disporrà complessivamente di 100 punti così ripartiti:
    30 punti per il curriculum;
    70 punti per il colloquio.