• Accedi • Iscriviti gratis
  • Ospedale generale regionale «F. Miulli», 2 di dirigente medico, disciplina di anestesia e rianimazione

    Concorso pubblico per la copertura di due posti di dirigente medico, disciplina di anestesia e rianimazione

    (GU n.2 del 7-1-2020)

    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    2
    Scadenza: 
    06/02/2020
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea ed extracomunitaria
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    a) laurea in Medicina e Chirurgia;
    b) specializzazione nella disciplina oggetto del concorso;
    c) iscrizione all’ Ordine dei Medici.
    Dove va spedita la domanda: 
    Le domande di ammissione al concorso pubblico, redatte su carta semplice e indirizzate all’ Amministrazione dell’Ospedale “ F. Miulli “ - Via per Santeramo, Km. 4.100 - 70021 Acquaviva delle Fonti - (Bari), devono essere prodotte esclusivamente a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento. Sulla busta deve essere specificato: domanda di partecipazione concorso pubblico a n. 2 posti di Dirigente Medico disciplina di “Anestesia e Rianimazione”.
    Contatta l'ente: 
    Per ulteriori informazioni rivolgersi alla U.O.C. Gestione del personale e relazioni sindacali dell'Ospedale generale regionale «F.Miulli» - strada provinciale Santeramo-Acquaviva, km. 4,100 -Acquaviva delle Fonti (BA), tel. 080/3054614-411.
    Prove d'esame: 
    1) La Commissione dispone, complessivamente, di 100 punti così ripartiti:
    a) 20 punti per titoli
    b) 80 punti per le prove d’esame
    2) I punti per le prove d’esame sono così ripartiti:
    a) 30 punti per la prova scritta
    b) 30 punti per la prova pratica
    c) 20 punti per la prova orale
    3) I punti per la valutazione dei titoli sono così ripartiti:
    a) 10 punti per i titoli di carriera
    b) 3 punti per i titoli accademici e di studio
    c) 3 punti per pubblicazioni e titoli scientifici
    d) 4 punti per il curriculum formativo professionale

    a) Prova scritta: relazione su caso clinico simulato o su argomenti inerenti alla disciplina messa a concorso o soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica inerente alla disciplina stessa.
    b) Prova Pratica: vertente su tecniche e manualità peculiari della disciplina messa a concorso. La prova pratica deve comunque essere illustrata schematicamente per iscritto.
    c) Prova orale: sulle materie inerenti alla disciplina a concorso nonché sui compiti connessi alla funzione da conferire. E’ previsto l’accertamento della conoscenza dell’uso delle apparecchiature informatiche e di almeno una lingua straniera a scelta (da indicare nella domanda di ammissione se differente dall’inglese).