• Accedi • Iscriviti gratis
  • Azienda Ospedaliera per l'Emergenza Ospedale Cannizzaro di Catania, 22 dirigente medico, varie discipline

    Concorsi pubblici, per titoli ed esami, per la copertura di posti di dirigente medico, varie discipline (GU n.103 del 31-12-2019)

    Requisiti: 
    c) laurea in Medicina e Chirurgia;
    d) iscrizione all’albo dell’ordine dei medici;
    e) specializzazione nella disciplina oggetto del concorso.
    Dove va spedita la domanda: 
    La domanda di partecipazione, redatta in carta semplice secondo lo schema esemplificativo allegato e debitamente sottoscritta, deve essere rivolta al Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera per l’Emergenza Cannizzaro,con sede in Catania, Via Messina n. 829 – C.A.P. 95126,
    - consegnata direttamente all’Ufficio Protocollo Generale dell’Azienda, sito in Via Messina n. 829 – 95126 Catania, dalle ore 09,00 alle ore 13,00 di tutti i giorni feriali, escluso il sabato.
    - spedita con raccomandata A.R. allo stesso indirizzo. Si precisa che la domanda dovrà pervenire entro il termine perentorio di scadenza e che non farà fede il timbro a data dell’Ufficio Postale accettante.
    Contatta l'ente: 
    Per eventuali chiarimenti gli aspiranti potranno rivolgersi al Settore Risorse Umane dell’Azienda: tel. 0957262102/2186/2192; mail:
    personale@pec.aoec.it; person@ospedale-cannizzaro.it.
    Prove d'esame: 
    La commissione esaminatrice dispone complessivamente di 100 punti, così ripartiti:
    • 20 punti per i titoli;
    • 80 punti per le prove d’esame.
    I punti per le prove d’esame sono così ripartiti:
    • 30 punti per la prova scritta;
    • 30 punti per la prova pratica;
    • 20 punti per la prova orale.

    Le prove d’esame sono le seguenti: a) prova scritta: relazione su caso clinico simulato o su argomenti inerenti alla disciplina messa a concorso o soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica inerenti alla disciplina stessa;
    b) prova pratica: su tecniche e manualità peculiari della disciplina messa a concorso. La prova stessa deve comunque essere anche illustrata schematicamente per iscritto; per le discipline dell’area chirurgica la prova, in relazione anche al numero dei candidati, si svolge su cadavere o materiale anatomico in sala autoptica, ovvero con altra modalità a giudizio insindacabile della commissione.
    c) prova orale: sulle materie inerenti alla disciplina messa a concorso nonché sui compiti connessi alla funzione da conferire.

    I punti per la valutazione dei titoli sono così ripartiti:
    • 10 punti per i titoli di carriera;
    • 3 punti per i titoli accademici e di studio;
    • 3 punti per le pubblicazioni e per i titoli scientifici;
    • 4 punti per il curriculum formativo e professionale