• Accedi • Iscriviti gratis
  • Comune di Catanzaro, 2 istruttore direttivo psicologo, categoria D

    Concorso pubblico per la copertura di due posti di istruttore direttivo psicologo, categoria D, a tempo indeterminato e pieno. (GU n.101 del 24-12-2019)

    Occupazione: 
    Posti disponibili: 
    2
    Scadenza: 
    23/01/2020
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea ed extracomunitaria
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    -possesso del seguente titolo di studio: Diploma di laurea in Psicologia
    Dove va spedita la domanda: 
    https://comunecatanzaro.meritoconcorsi.it/
    Contatta l'ente: 
    Responsabile del procedimento è la dott.ssa Maria Sergi, Funzionaria P.O. del Settore Personale e Organizzazione, e-mail: personale@comune.Catanzaro.it;
    Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi agli Uffici del Settore Personale e Organizzazione telefonando nelle ore d'ufficio ai seguenti numeri 0961/881705 – 706- 727–.
    Prove d'esame: 
    Qualora vengano presentate ed ammesse più di 30 (trenta) domande di partecipazione si terrà la prova preselettiva di cui al successivo art. 8. La data, il luogo e l’orario in cui il candidato dovrà presentarsi per svolgere l’eventuale prova preselettiva, le prove scritte e la prova orale ovvero l’eventuale rinvio della pubblicazione del diario d’esame, saranno comunicati esclusivamente tramite avviso pubblicato nella sezione bandi di concorsi del sito internet istituzionale www.comune.catanzaro.it
    Le prove di esame, finalizzate all'accertamento delle attitudini al ruolo e della professionalità dei candidati ammessi, consistono in due prove scritte ed una prova orale:  PRIMA PROVA SCRITTA: consisterà nella soluzione di quesiti a risposta aperta e sintetica o nello svolgimento di un elaborato e verterà sulle seguenti materie:  Ordinamento degli enti locali (Decreto Legislativo 18/08/2000 n. 267 e successive modificazioni ed integrazioni), con particolare riferimento alle competenze dell’ente locale in materia sociale, socioassistenziale e sociosanitaria;  Quadro normativo nazionale e regionale di riferimento delle politiche sociali degli Enti Locali (con particolare riguardo a: Legge 8/11/2000 n. 328 e D.P.C.M. 30.03.2001, L.R. n. 23/2003);  D.Lgs. 03/07/2017 n. 117 e successive modifiche ed integrazioni;  Reddito di cittadinanza di cui al D.L. n. 4/2019 convertito in Legge 28 marzo 2019 n.26;  Piano Sociale Regionale;  Programmazione e progettazione nei sistemi locali dei servizi alla persona;  Psicologia Generale;  Psicologia dello sviluppo, Psicodinamica delle relazioni familiari;  Psicologia di comunità e psicologia sociale;  Elementi di psicologia giuridica e di psicologia della salute  Codice deontologico dei psicologi;  Codice di comportamento dei dipendenti pubblici  D.P.R. 28/12/2000 n. 445 e successive modifiche ed integrazioni;  Elementi di diritto di famiglia, diritto privato, diritto costituzionale;  Diritto di accesso ai documenti amministrativi, trasparenza (D. Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 e successive modifiche ed integrazioni) e tutela della privacy (G.D.P.R. UE 2016/679);  Elementi di diritto dei contratti pubblici con particolare riguardo ai rapporti tra ente locale e organismi del Terzo Settore;  Elementi in materia di tutela della salute nei luoghi di lavoro (D. Lgs. 9/4/2008 n. 81 e successive modifiche ed integrazioni);  Nozioni sulla disciplina del lavoro pubblico (Decreto Legislativo 30/03/2001 n. 165 e successive modificazioni ed integrazioni);  Cenni al contratto collettivo nazionale di comparto “Funzioni Locali”; 9 Durante la prova scritta è permesso consultare unicamente testi normativi non commentati. Non è permesso consultare altro materiale, ivi comprese circolari, commenti, manuali tecnici e simili.
     SECONDA PROVA SCRITTA PER TEST: : consisterà nella simulazione di casi od individuazione di iter procedurali o percorsi operativi o elaborazione di schemi di atti, ed è volta a verificare l’attitudine del candidato a ricoprire il ruolo del posto messo a concorso. Nelle due prove i candidati non possono portare carta da scrivere, appunti manoscritti, libri o pubblicazioni di qualunque specie. Nel corso delle prove non potranno utilizzare telefoni cellulari, iPod, MP3, palmari, né PC personali o qualsiasi altro strumento idoneo alla memorizzazione di informazioni e alla trasmissione di dati; potranno consultare dizionari linguistici e testi di leggi non commentati solo se autorizzati dalla Commissione esaminatrice. Ai candidati sarà data comunicazione della data, ora e luogo di espletamento delle prove non meno di 15 (quindici) giorni prima delle stesse mediante avviso, avente valore di notifica per gli interessati, pubblicato sul sito web del Comune, nella sezione “bandi di concorso e selezioni” di amministrazione trasparente.
     PROVA ORALE: consisterà in un colloquio su tutti o alcuni degli argomenti della prima prova scritta anche con riferimento all’elaborato redatto nonché sull’accertamento della conoscenza della lingua straniera inglese e della capacità pratica dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse. Saranno ammessi alla prova orale solo i candidati che avranno riportato in ciascuna delle due prove scritte una votazione di almeno 21/30.