• Accedi • Iscriviti gratis
  • Università di Teramo, 3 ricercatore

    Procedure di selezione per la copertura di tre posti di ricercatore a tempo determinato della durata di tre anni e pieno, per varie facolta'. (GU n.99 del 17-12-2019)

    Elementi essenziali di Diritto Pubblico

    E-book in formato pdf oppure epub. Download immediato.

    € 4,90
    € 2,99
    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    3
    Scadenza: 
    16/01/2020
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea ed extracomunitaria
    Contratto: 
    tempo determinato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    Sono ammessi a partecipare alla procedure selettive di cui all’art. 1, i cittadini italiani o stranieri, in possesso di dottorato di ricerca o titolo equivalente, conseguito in Italia o all’estero,
    Dove va spedita la domanda: 
    La domanda, redatta in carta semplice, dovrà essere indirizzata al “Direttore Generale dell’Università degli Studi di Teramo – Area Risorse Umane, Organizzazione e Appalti– Ufficio Reclutamento e Previdenza, Via Renato Balzarini n. 1 – 64100 - Teramo” e recare tutte le indicazioni di cui al suddetto facsimile di domanda.
    a) Direttamente all’Ufficio affari generali (ufficio protocollo) dell’Università degli Studi di Teramo dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e, inoltre, dal lunedì al giovedì pomeriggio, dalle ore 15:30 alle ore 16:30. Nel caso di consegna a mano il candidato o l’eventuale persona munita di delega, verrà identificato/a tramite esibizione di un documento d’identità in corso di validità.
    b) Tramite raccomandata A/R (con avviso di ricevimento), la quale dovrà essere spedita, unitamente agli allegati, entro il termine di cui al comma 1 del presente articolo ed accompagnata dalla fotocopia di un documento d’identità in corso di validità; il termine di cui sopra è attestato dal timbro dell’ufficio postale accettante.
    c) Tramite PEC (Posta Elettronica Certificata) intestata all’interessato, all’indirizzo protocollo@pec.unite.it. In tale ipotesi, la domanda, prima di essere allegata al messaggio di posta elettronica certificata, dovrà essere firmata e digitalizzata in formato .pdf. Dovranno, inoltre, essere digitalizzati in formato .pdf tutti gli allegati alla domanda (titoli, pubblicazioni etc.), inclusa la fotocopia di un documento d’identità in corso di validità; il messaggio di posta elettronica certificata (inclusi gli allegati) non potrà eccedere la dimensione di 50 Mb; in caso di dimensioni superiori è necessario procedere all’effettuazione di più invii successivi;
    Contatta l'ente: 
    Ai sensi dell’art. 5, l. n. 241/1990, responsabile del procedimento è il dott. Alfredo SALVATORI, responsabile dell’Ufficio Reclutamento e Previdenza (tel. 0861.266295 – e-mail: asalvatori@unite.it).
    Prove d'esame: 
    La Commissione è nominata con decreto del Rettore ed è composta da tre professori di prima e di seconda fascia, o equivalenti se stranieri, dei macrosettori concorsuali oggetto del bando, designati dal Consiglio di Facoltà interessato. Nella composizione della Commissione deve essere garantito, ove possibile, un adeguato equilibrio di genere. Il decreto di nomina è pubblicato all’Albo ufficiale di Ateneo (Albo online) e inserito nell’apposita sezione del sito web di Ateneo www.unite.it, dedicata alla procedura in questione
    Nella prima seduta, la Commissione individua al suo interno il presidente ed il segretario verbalizzante. Successivamente, previa dichiarazione dei singoli commissari sulla insussistenza delle cause di incompatibilità previste dalla legge, la Commissione predetermina i criteri e i parametri con i quali sarà effettuata la valutazione preliminare e la successiva valutazione dei titoli e della produzione scientifica, anche in coerenza con l’eventuale programma di ricerca di cui all’art. 1, sulla base di quanto previsto dal d.m. 25 maggio 2011, n. 243. Nella stessa riunione la Commissione fissa altresì il punteggio massimo e quello minimo, al di sotto del quale non si consegue l’idoneità.
    I criteri e i parametri di cui al comma precedente sono resi pubblici sull’apposita pagina web del sito www.unite.it, almeno dieci giorni prima della valutazione preliminare e della valutazione dei titoli e della produzione scientifica. La valutazione preliminare dei candidati avverrà, sulla base dei criteri di cui al comma 2, con motivato giudizio analitico sui titoli, sul curriculum e sulla produzione scientifica, ivi compresa la tesi di dottorato. A seguito della valutazione preliminare, i candidati comparativamente più meritevoli, in misura compresa tra il 10 e il 20 per cento del numero degli stessi e comunque non inferiore a sei unità, sono ammessi alla discussione pubblica dei titoli e della produzione scientifica con la Commissione. I candidati risultano tutti ammessi alla discussione qualora il loro numero sia pari o inferiore a sei. L’elenco dei candidati ammessi alla discussione, nonché la data, la sede e l’orario della discussione e della prova orale di lingua straniera, sono pubblicati sull’apposita pagina web del sito www.unite.it, almeno venti giorni prima della discussione. Tale pubblicazione ha valore di notifica a tutti gli effetti. I candidati ammessi sono tenuti a presentarsi, muniti di un documento d’identità in corso di validità, nel giorno e nel luogo stabiliti, senza ulteriore comunicazione. La mancata presentazione del candidato equivarrà a rinuncia del candidato alla selezione.