• Accedi • Iscriviti gratis
  • Azienda Ospedaliera «Bianchi-Melacrino-Morelli» di Reggio Calabria, 3 dirigente medico di anestesia e rianimazione

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di tre posti di dirigente medico a tempo indeterminato, disciplina di anestesia e rianimazione, presso l'UOC di Terapia intensiva. (GU n.93 del 26-11-2019)

    Posti disponibili: 
    3
    Scadenza: 
    27/12/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea ed extracomunitaria
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    A. Laurea in Medicina e Chirurgia;
    B. Abilitazione all’esercizio della professione Medico – Chirurgica.
    C. Iscrizione all’Ordine dei Medici.
    D. Specializzazione nella disciplina oggetto del concorso o in una delle discipline riconosciute
    Dove va spedita la domanda: 
     consegna diretta all’Ufficio Protocollo del Grande Ospedale Metropolitano “Bianchi – Melacrino - Morelli” – Via Provinciale, Spirito Santo, 24 - 89128 Reggio Calabria;
     a mezzo del servizio postale: le domande di partecipazione al concorso devono pervenire all’Azienda entro il trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del bando sulla GURI. Non fa fede il timbro dell’Ufficio postale accettante;
     mediante posta elettronica certificata da inviare al seguente indirizzo PEC: protocollo@pec.ospedalerc.it.
    Contatta l'ente: 
    telefonici: 0965/397546-62.
    Prove d'esame: 
    PROVA SCRITTA: relazione su un caso clinico simulato o su argomenti inerenti alla disciplina messa a concorso o soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica inerenti alla disciplina stessa;
    PROVA PRATICA: 1) su tecniche e manualità peculiari della disciplina messa a concorso; 2) per le discipline dell’area chirurgica la prova, in relazione anche al numero dei candidati, si svolge su cadavere o materiale anatomico in sala autoptica, ovvero con altra modalità a giudizio insindacabile della commissione; 3) la prova pratica dovrà comunque essere anche illustrata schematicamente per iscritto;
    PROVA ORALE: sulle materie inerenti alla disciplina a concorso nonché sui compiti connessi alla funzione da conferire.

    Ai sensi dell’art 27 del D.P.R. 483/97 la Commissione dispone, complessivamente, di 100 così ripartiti:
    a) 20 punti per i titoli;
    b) 80 punti per le prove d’esami.
    I punti per le prove d’esame sono così ripartiti:
    a) prova scritta: max punti 30
    b) prova pratica: max punti 30
    c) prova orale: max punti 20
    I punti per la valutazione dei titoli di carriera sono così ripartiti:
    a) titoli di carriera: max punti 10
    b) titoli accademici e di studio: max punti 3
    c) pubblicazioni e titoli scientifici: max punti 3
    d) curriculum formativo e professionale: max punti 4
    Il superamento delle prove è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa
    in termini numerici
    a) prova scritta: 21/30
    b) prova pratica: 21/30
    c) prova orale: 14/20