• Accedi • Iscriviti gratis
  • ASST di Bergamo Est, 1 dirigente medico di neuropsichiatria infantile

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di un posto di dirigente medico, disciplina di neuropsichiatria infantile, area medica e delle specialita' mediche. (GU n.93 del 26-11-2019)

    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    27/12/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea ed extracomunitaria
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    1. Laurea in medicina e chirurgia;
    2. Specializzazione nella disciplina oggetto del concorso
    3. Iscrizione all'albo dell'ordine dei medici - chirurghi
    Dove va spedita la domanda: 
    1. Mediante consegna a mano presso l’ASST di Bergamo Est Via Paderno, 21 24068 Seriate Edificio 8 – Padiglione Rosa all’Ufficio del Protocollo – Piano Terra – oppure all'UOC Gestione Risorse Umane – 1° Piano da lunedì a venerdì nei seguenti orari: dalle 09,00 alle 13,00 – in questo caso - ai sensi dell’art. 39 del D.P.R. nr. 445 del 28/12/2000 - la firma in calce alla domanda va resa davanti al funzionario competente ad accettare la domanda;
    2. Mediante raccomandata con avviso di ricevimento a cui deve essere allegata copia fronte/retro di un documento di identità valido. In questo caso fa fede il timbro postale a data dell'Ufficio Postale accettante. Non saranno comunque prese in considerazione le domande pervenute oltre sette giorni dal termine di scadenza, qualunque ne sia la causa anche se presentate al servizio postale in tempo utile;
    Contatta l'ente: 
    U.O.C. Gestione risorse umane - edificio 8 - padiglione rosa - 1° piano - tel. 035/3063716 da lunedi' a venerdi' dalle 9,00 alle 13,00.
    Prove d'esame: 
    a) prova scritta: relazione su caso clinico simulato o su argomenti inerenti alla disciplina messa a concorso o soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica inerenti alla disciplina stessa;
    b) prova pratica:
    1) Su tecniche e manualità peculiari della disciplina messa a concorso;
    2) Per le discipline dell'area chirurgica la prova, in relazione anche al numero dei candidati, si svolge su cadavere o materiale anatomico in sala autoptica, ovvero con altra modalità a giudizio insindacabile della commissione;
    3) La prova pratica deve comunque essere anche illustrata schematicamente per iscritto;
    c) prova orale: sulle materie inerenti alla disciplina a concorso nonché sui compiti connessi alla funzione da conferire. Il superamento delle prove scritta e pratica è subordinato al raggiungimento per ciascuna di esse di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 21/30.