• Accedi • Iscriviti gratis
  • Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l’Analisi dell’Economia Agraria, 1 collaboratore tecnico enti di ricerca VI livello

    Procedura di selezione, per titoli e colloquio, per la copertura di un posto di collaboratore tecnico enti di ricerca VI livello, a tempo determinato per sei mesi e pieno, per il Centro di ricerca difesa e certificazione di Tavazzano. (GU n.93 del 26-11-2019)

    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    26/12/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea ed extracomunitaria
    Contratto: 
    tempo determinato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    1 diploma di istruzione secondaria di secondo grado
    2 buona conoscenza della lingua inglese da valutarsi in sede di colloquio;
    3 buona conoscenza della lingua italiana (per i cittadini dell'Unione Europea);
    Dove va spedita la domanda: 
    Le domande di partecipazione, redatte in carta semplice obbligatoriamente secondo lo schema allegato 1 al presente bando, corredate di tutti i titoli e i documenti, devono essere inoltrate al Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria, Centro di ricerca difesa e certificazione sede territoriale di via Giacomo Venezian 22 - 20133 Milano, esclusivamente:
    a) mediante raccomandata o posta celere con avviso di ricevimento (a tal fine fa fede il timbro e data dell'ufficio postale accettante);
    b) tramite PEC all'indirizzo ufficio.certificazione@pec.crea.gov.it con la documentazione richiesta in formato pdf. Laddove la documentazione risulti superiore a dieci pagine, il candidato e' tenuto a inoltrare, entro il termine di scadenza per la presentazione delle domande, specifico supporto elettronico. Le istanze e le dichiarazioni inviate secondo la predetta modalita' saranno valide se effettuate secondo quanto previsto dall'art. 65 del decreto legislativo n. 82/2005 (codice amministrazione digitale).
    Prove d'esame: 
    La selezione si svolge per titoli e colloquio. Il punteggio complessivo attribuibile è pari a 90 punti così suddivisi:
    titoli max 30 punti , colloquio max 60 punti

    Per la valutazione dei titoli la Commissione disporrà complessivamente di 30 punti, così ripartiti:
    a) titoli di studio (punti max 12); saranno valutati il punteggio riportato nel titolo di studio e il possesso di altri eventuali titoli inerenti i corsi di formazione, di specializzazione e di abilitazione, anche in considerazione del risultato ottenuto;
    b) attività lavorativa prestata (punti max 9); saranno valutate le prestazioni attraverso qualsiasi forma prevista dalla legge, presso enti di ricerca pubblici e
    privati, pubbliche amministrazioni ed imprese, considerandone la natura, l’attinenza
    della professionalità espletata e la durata;
    c) giudizio complessivo sul curriculum vitae et studiorum del candidato (punti max. 8) redatto ai sensi dell’art. 47 D.P.R. 445/2000
    d) elaborati, pubblicati e/o formalizzati mediante idonea registrazione, redatti nell'ambito dell'attività lavorativa o formativa (punti max 1); saranno valutati gli elaborati attinenti all’attività sperimentali svolte.