• Accedi • Iscriviti gratis
  • Università di Trento, 3 collaboratore esperto linguistico di lingua inglese

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di tre posti di collaboratore esperto linguistico di lingua inglese, a tempo indeterminato, di cui un posto riservato ai volontari delle Forze armate. (GU n.91 del 19-11-2019)

    Occupazione: 
    Posti disponibili: 
    3
    Scadenza: 
    19/12/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea ed extracomunitaria
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    titolo di studio: Diploma di laurea diploma di laurea triennale oppure diploma di laurea magistrale/specialistica oppure Laurea conseguita secondo le modalità previste dalla normativa vigente prima dell’entrata in vigore del D.M. 509/1999 nei corsi di laurea equiparati ai sensi del Decreto Interministeriale 9 luglio 2009; oppure Titolo di studio conseguito all’estero riconosciuto equivalente a quelli sopra indicati, ai soli fini del presente concorso. Alla domanda di partecipazione andrà allegata la Dichiarazione di equivalenza rilasciata dal Dipartimento della Funzione Pubblica, documento in ogni caso indispensabile per l’eventuale assunzione. Per i candidati non in possesso della dichiarazione di equivalenza, e per la sola fase relativa all’iscrizione al concorso, sarà accettata, in via provvisoria, un’autocertificazione ove il candidato dichiari di aver avviato la pratica per l’ottenimento della Dichiarazione di equivalenza. In alternativa il candidato potrà presentare il decreto di equipollenza.
    -- essere madrelingua inglese (si intendono per madrelingua i cittadini stranieri o italiani che per derivazione familiare o vissuto linguistico abbiano la capacità di esprimersi nella lingua richiesta con naturalezza come un locutore nativo) Ovvero dimostrare la stabile permanenza, almeno negli ultimi cinque anni, in contesti anglofoni di tipo accademico, e/o di alta formazione e/o in contesti lavorativi di particolare complessità;
    Dove va spedita la domanda: 
    - www.unitn.it -
    Contatta l'ente: 
    Per ulteriori informazioni gli interessati potranno rivolgersi all'ufficio concorsi e selezioni - via Verdi n. 6 - 38122 Trento (tel. 0461/283318-3313; fax 0461/282922; e-mail concorsi@unitn.it).
    Prove d'esame: 
    Le categorie di titoli valutabili ed i relativi punteggi massimi sono: A. titolo di studio (tenuto conto della durata del corso di studi e della valutazione riportata) fino ad un massimo di punti 5 B. anzianità di servizio prestato a qualsiasi titolo presso pubbliche amministrazioni, presso privati ovvero nell’ambito di attività professionali imprenditoriali, commerciali o artigianali svolte in proprio nel rispetto delle norme che disciplinano le suddette attività, inerenti il profilo professionale richiesto dal bando (verrà valutata unicamente l’attività di insegnamento presso scuole o università) fino ad un massimo di punti 12 C. titoli professionali specificamente attinenti alla qualificazione richiesta per il posto messo a concorso (particolari incarichi di responsabilità, attività e incarichi di insegnamento, abilitazioni) fino ad un massimo di punti 8 D. titoli culturali (diplomi di specializzazione, frequenza a corsi di formazione e aggiornamento con giudizio finale, titoli di studio diversi da quello richiesto dal bando, dottorato di ricerca, master, ecc.); fino ad un massimo di punti 2 E. pubblicazioni scientifiche e lavori originali fino ad un massimo di punti 3

    Le prove selettive, volte ad accertare il possesso del grado di attitudine specifica del candidato in relazione alla posizione di lavoro oggetto del bando di reclutamento, consisteranno nel superamento di due prove: una prova scritta e una prova orale.
    La prova scritta, che potrà anche essere di carattere teorico/pratico, potrà vertere su uno o più dei seguenti argomenti collegati all'insegnamento della lingua inglese generale e/o accademica e/o specialistica: la definizione di un syllabus, e/o la progettazione di un insegnamento anche di tipo blended, e/o la progettazione e realizzazione di contenuti per la didattica e/o per la verifica degli apprendimenti.
    La prova orale, oltre a riprendere i contenuti delle precedenti prove pre-selettiva e scritta, potrà vertere su uno o più dei seguenti argomenti: - nozioni teoriche della didattica delle lingue; - conoscenza di risorse didattiche - metodi e criteri di valutazione.

    Prova scritta: 28 gennaio 2020 ore 14.30 presso l’aula che verrà comunicata contestualmente alla pubblicazione delle informazioni riguardanti l’eventuale prova preselettiva.
    Prova orale: 12 febbraio 2020 presso l’aula e in orario che verranno comunicati contestualmente alla pubblicazione degli esiti della prova scritta.