• Accedi • Iscriviti gratis
  • Comune di Venezia, due posti di istruttore direttivo servizi socio ecucativi, categoria D1

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di due posti di istruttore direttivo servizi socio ecucativi, categoria D1. (GU n.86 del 29-10-2019)

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    2
    Scadenza: 
    28/11/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    Diploma di laurea vecchio ordinamento in pedagogia o scienze dell’educazione ovvero Laurea Specialistica D.M. 509/99 in Programmazione e gestione dei servizi educativi e formativi (56/S) o Laurea Specialistica in Scienze dell'educazione degli adulti e della
    formazione continua (65/S) o Laurea Specialistica in Scienze Pedagogiche (87/S) ovvero Laurea Magistrale D.M. 270/04 in Programmazione e gestione dei servizi educativi (LM50) o Laurea Magistrale in Scienze dell'educazione degli adulti e della Formazione continua (LM57) o Laurea Magistrale in Scienze Pedagogiche (LM85) o Laurea Magistrale in Teorie e
    Metodologie dell'e-Learning e della Media Education (LM93)
    Dove va spedita la domanda: 
    https://www.comune.venezia.it/it/selezioni/home/55
    Contatta l'ente: 
    dott.ssa Maria-Luisa Lo Schiavo – Responsabile del Servizio Programmazione, Selezione ed Acquisizione Risorse Umane. Per informazioni telefonare dalle 10.00 alle 12.00 dal lunedì al venerdì e dalle 14.00 alle 16.00 il martedì e il giovedì al Servizio Programmazione, Selezione
    ed Acquisizione del Personale al numero 041-2748790. Eventuali quesiti potranno inoltre essere inviati all’indirizzo di posta elettronica ufficioconcorsi@comune.venezia.it .
    Prove d'esame: 
    L’Amministrazione si riserva la possibilità, ai sensi dell’art. 15 del vigente Regolamento sulle procedure concorsuali del Comune di Venezia, di procedere ad una preselezione qualora il numero dei candidati superasse le 250 unità.

    La preselezione consisterà nella somministrazione di test psico-attitudinali a risposta chiusa tendenti a verificare le attitudini dei candidati e la loro potenziale rispondenza alle caratteristiche proprie delle mansioni richieste per il posto messo a concorso con le più ampie garanzie di trasparenza, oggettività e pari opportunità.

    Gli esami concorsuali - che vertono nelle materie sotto indicate nel “Programma d’esame” - sono costituiti da due prove scritte e da una prova orale.

    Prima prova scritta:
    - Elementi fondamentali sullo sviluppo cognitivo, motorio, del linguaggio, affettivo e sociale del bambino da 0 a 6 anni:
    • le aree dello sviluppo del bambino • elementi di psicologia dello sviluppo
    - Progettazione e interventi educativi:
    • la progettazione e gli strumenti educativi e didattici
    • la relazione educativa con i bambini
    • la relazione educativa con le famiglie
    • l'inclusione educativa e lavoro di rete

    Seconda prova scritta:
    La seconda prova scritta consisterà in un elaborato relativo a un intervento
    diretto alla casistica di area pedagogica oppure alla progettazione di un
    percorso educativo.

    Prova orale:
    Le materie che formano oggetto delle prove scritte ed inoltre:
    - Ruolo di coordinamento e organizzazione dei servizi:
    • organizzazione e gestione di nidi d’infanzia, scuola dell’infanzia e altri servizi educativi 0-6
    • valutazione e controllo della qualità dei servizi e delle attività ad essi afferenti
    • ruolo del coordinamento pedagogico nei nidi d’infanzia e nelle scuole dell’infanzia comunali e nei servizi territoriali
    • metodologie del lavoro di gruppo e gestione delle dinamiche

    Accertamento delle competenze trasversali relative alla categoria di
    inquadramento:
    • competenze trasversali proprie del profilo professionale e della categoria oggetto della selezione (capacità comunicativa e relazionale, problem solving, lavorare in gruppo)
    • attitudini specifiche e motivazione al ruolo da ricoprire.
    - Elementi fondamentali dell’ordinamento degli enti locali
    - Obblighi di comportamento del dipendente pubblico - Elementi fondamentali della normativa in materia di trasparenza e anticorruzione.