• Accedi • Iscriviti gratis
  • Comune di Falconara Marittima, due posti di istruttore direttivo tecnico, specialista ambientale, categoria D

    Selezione pubblica, per soli esami, per la copertura di due posti di istruttore direttivo tecnico, specialista ambientale, categoria D, a tempo indeterminato e pieno, da destinare al III settore, con riserva a favore del personale interno. (GU n.86 del 29-10-2019)

    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    2
    Scadenza: 
    28/11/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Requisiti: 
    i) Diploma di laurea (DL) conseguita secondo l’ordinamento previgente al DM 509/1999 in Ingegneria per l’ambiente e il territorio, Pianificazione territoriale urbanistica e ambiente, Scienze ambientali, Scienze biologiche, Scienze geologiche, Scienze naturali, Scienze e tecnologie agrarie o diploma di laurea equipollente, ovvero Laurea Specialistica, conseguita ai sensi del D.M. 509/1999, ovvero Laurea Magistrale, conseguita ai sensi del D.M. 270/2004, equiparate ai diplomi di laurea del vecchio ordinamento sopra indicati.
    Dove va spedita la domanda: 
    Gli interessati potranno inoltrare domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la procedura informatica messa a disposizione del Comune di Falconara Marittima sul proprio sito istituzionale, raggiungibile al seguente link:
    https://comunefalconaramarittima.elixforms.it/rwe2/module_preview.jsp?MODULE_TAG=PSN_SelezioneIstruttoreDirettivoTecnicoAmbiente2019
    Contatta l'ente: 
    Per ogni ulteriore chiarimento ed informazione è possibile rivolgersi alla U.O.C. Risorse Umane e Sviluppo Organizzativo - Piazza Carducci, n. 4 - Falconara Marittima (Tel. 071/91771 - 071/9177319) in orario di apertura al pubblico: 9,00-13,00 dal lunedì al venerdì e 15,30-17,30 il martedì ed il giovedì.
    Prove d'esame: 
    PROVE SCRITTE:
    Le prove potranno riguardare le seguenti materie:
     Diritto costituzionale e Diritto Amministrativo
     Ordinamento delle Autonomie Locali: D.Lgs 267/2000
     Normativa in materia di procedimento amministrativo e disciplina del diritto di accesso ai documenti amministrativi: L. 241/90
     Diritti, doveri e responsabilità del pubblico dipendente, codice di comportamento e codice disciplinare, Responsabilità civile, penale, amministrativa e contabile del pubblico dipendente
     Norme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni
     Disposizioni generali in materia anticorruzione (L.190/2012), trasparenza (D.Lgs 33/2013), accesso civico, privacy, protezione dei dati personali (Regolamento U.E. 679/2016; D.Lgs. 196/2003 e s.m.i.)
     Legislazione in materia ambientale comunitaria, nazionale e regionale
     Procedure per la valutazione ambientale - D.Lgs. n. 152/2006 e s.m.i. , D.P.R. n. 357/1997
     Autorizzazioni Ambientali - D.Lgs. 152/2006 e s.m.i., D.P.R. n. 59/2013
     Normativa in materia di inquinamento acustico - Legge n. 447/1995
     Normativa in materia di inquinamento elettromagnetico - Legge n. 36/2001, L.R. Marche n. 12/2017
     Norme in materia di difesa del suolo e lotta alla desertificazione, di tutela delle acque dall'inquinamento e di gestione delle risorse idriche - D.Lgs. n. 152/2006 e s.m.i;
     Norme in materia di tutela dell'aria e di riduzione delle emissioni in atmosfera - D.Lgs. n. 152/2006, D.Lgs. n. 155/2010 e s.m.i
     Norme in materia di gestione dei rifiuti e di bonifica dei siti inquinati – D.Lgs. 152/2006 e s.m.i., Linee Guida Regione Marche - DGR n. 1104 del 06/08/2018, D.M. n.31/2015
     Trattamento acque e autorizzazione agli scarichi
     Conoscenza di Software per l’utilizzo di Sistemi Informativi Territoriali
     Normativa in materia di affidamento dei contratti pubblici D. Lgs 50/2016 e ss.mm.ii. “Codice dei Contratti Pubblici”

    Le prove scritte a contenuto teorico-pratico, potranno consistere, a scelta insindacabile della Commissione esaminatrice, in quesiti a risposta multipla, a risposta sintetica, nell’esame di un istituto teorico e/o nella predisposizione di un provvedimento e/o atto amministrativo nelle materie sopra indicate.

    PROVA ORALE:
    Il colloquio sarà teso ad accertare la conoscenza delle materie già previste per la prova scritta, nonché l’attitudine del candidato ad assolvere alle funzioni del posto da ricoprire