• Accedi • Iscriviti gratis
  • Azienda USL di Bologna, 3 collaboratore professionale sanitario, tecnico di neurofisiopatologia, categoria D

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, riservato al personale precario in possesso dei requisiti di cui all'art. 20, comma 2, del decreto legislativo n. 75/2017, per la stabilizzazione di tre posti di collaboratore professionale sanitario, tecnico di neurofisiopatologia, categoria D. (GU n.82 del 15-10-2019)

    Posti disponibili: 
    3
    Scadenza: 
    14/11/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    Cittadinanza: 
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    Laurea in Tecniche di Neurofisiopatologia (D.M. 19/2/2009) Classe SNT 3 – Classe delle lauree in Professioni Sanitarie Tecniche ovvero Diploma Universitario di Tecnico di Neurofisiopatologia (D.M. n. 183 del 15/3/1995) o titoli equipollenti ai sensi del D.M. Sanità 27/7/2000.
    b. iscrizione al relativo albo/ordine professionale
    Dove va spedita la domanda: 
    a) a mezzo del servizio postale (con raccomandata A.R.) al seguente indirizzo: Servizio Unico Metropolitano Amministrazione Giuridica del Personale (SUMAGP) – Ufficio Concorsi - via Gramsci n. 12 - 40121 Bologna.
    b) trasmissione tramite utilizzo della casella di Posta Elettronica Certificata (PEC) al seguente indirizzo di Posta Elettronica Certificata dell’Ausl di Bologna: personale.concorsi@pec.ausl.bologna.it,
    c) presentata direttamente all’Ufficio Concorsi – via Gramsci n. 12 – Bologna - dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00. Il giorno di scadenza le domande saranno accettate inderogabilmente entro le ore 12,00.
    Contatta l'ente: 
    Ufficio Concorsi del Servizio Unico Metropolitano Amministrazione Giuridica del Personale – via Gramsci n. 12 - Bologna (tel. 051/6079589 - 9957) dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12, oppure collegarsi al sito Internet dell’Ausl di Bologna. www.ausl.bologna.it
    Prove d'esame: 
    - prova scritta: verterà su argomenti connessi alla figura del Tecnico di Neurofisiopatologia con riferimento allo specifico ruolo dallo stesso ricoperto nell’ambito dell’organizzazione sanitaria. La prova scritta potrà anche consistere nella soluzione di quesiti a risposta sintetica e/o multipla.

    - prova pratica: consisterà in una relazione scritta su metodiche di intervento del Tecnico di Neurofisiopatologia o esecuzione di tecniche specifiche o predisposizione di atti connessi alla qualificazione professionale richiesta, ovvero sulla soluzione di quiz contenenti esplicitazioni di modalità di svolgimento delle attività di pertinenza.

    - prova orale: sulle materie oggetto della prova scritta e della prova pratica nonché su argomenti di legislazione sanitaria nazionale e regionale. La prova orale comprenderà anche elementi di informatica e la verifica della conoscenza almeno a livello iniziale di una lingua straniera a scelta tra inglese e francese.