• Accedi • Iscriviti gratis
  • Comune di Rieti, 1 dirigente del settore sociale

    Selezione pubblica per la copertura di un posto di dirigente del settore sociale, servizi al cittadino dell'area funzioni locali. (GU n.82 del 15-10-2019)

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    14/11/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    Titolo di studio: 

    Categorie correlate

    Requisiti: 
    Laurea in Giurisprudenza (22/S) o laurea equipollente oppure Laurea in Sociologia (89/S) o laurea equipollente oppure Laurea in Programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali (57/S) o laurea equipollente OVVERO Diploma di laurea (vecchio ordinamento) (DL) o laurea magistrale (LM) equipollente alle lauree sopracitate
    -Conoscenza della lingua inglese (Livello A2) e delle applicazioni informatiche più diffuse con riferimento anche al processo di innovazione digitale della Pubblica Amministrazione.
    Dove va spedita la domanda: 
    - PEC all’indirizzo protocollo@pec.comune.rieti.it,
    - a mezzo raccomanda A/R indirizzata al Comune di Rieti, Piazza Vittorio Emanuele II, n.1-02100, Rieti
    - consegna a mano, in busta chiusa, presso l’Ufficio URP del Comune di Rieti sito in Piazza Vittorio Emanuele II che osserva il seguente orario di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 13:00, il martedì e il giovedì anche dalle 15:30 alle 17:30.
    Contatta l'ente: 
    Ogni eventuale informazione e/o chiarimento potrà essere chiesto al Responsabile del Procedimento dott.ssa Agnese Paparoni, Istruttore Direttivo dell’Ufficio Personale, il cui recapito telefonico è il seguente: 0746/287373 oppure 0746/287370, indirizzo e-mail: personale@comune.rieti.it.
    Prove d'esame: 
    Le prove di esame consisteranno in due prove scritte ed in una prova orale ed avranno ad oggetto le seguenti materie:  Significativa conoscenza delle normative vigenti applicate alla P.A. in materia di procedimento amministrativo, diritto di accesso, disciplina del rapporto di lavoro e trattamento dei dati personali;  Conoscenza dell’ordinamento degli Enti Locali (D.Lgs 267/2000, D.Lgs 165/2001, D.Lgs 150/2009);  Conoscenza nel campo dell’amministrazione delle risorse finanziarie;  Conoscenza dell’attività contrattuale e di affidamento di lavori, di beni e di servizi delle Pubbliche Amministrazioni;  Conoscenza degli strumenti di programmazione strategica delle attività dell’ente Locale;conoscenze delle tecniche e delle metodologie applicabili al controllo di gestione ed alla misurazione e valutazione della performance;  Conoscenza delle forme di Partenariato tra pubblico e privato;  Normativa in materia di accesso civico e trasparenza;  Normative sulla privacy in tema di trattamento dei dati personali e gestione degli archivi nella pubblica amministrazione ;  Norme sulla prevenzione e repressione della corruzione e della illegalità nella Pubblica Amministrazione;  Conoscenza in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro;  Buona conoscenza della lingua inglese (Livello A2);  Conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse, con riferimento anche al processo di innovazione digitale della Pubblica Amministrazione.  Capacità di programmazione, elevate capacità gestionali, organizzative, di coordinamento delle risorse umane e strumentali;  Abilità relazionali gestite all’interno del contesto organizzativo (capacità di gestire le relazioni con colleghi capi e collaboratori, interfunzionalità trasversale);
    1° PROVA SCRITTA La prima prova scritta a contenuto teorico, avrà lo scopo di accertare il possesso delle competenze teorico professionali relative al profilo oggetto del concorso. Tale prova consisterà nello svolgimento di un elaborato su tematiche a carattere generale, in relazione alla professionalità richiesta.
    2° PROVA SCRITTA La seconda prova scritta avrà contenuto pratico, sarà diretta ad accertare, mediante l’esame e la risoluzione di un caso pratico, l’attitudine del candidato all’analisi delle problematiche tecnicoamministrative e la capacità di proporre soluzioni coerenti, attendibili ed in linea con l’ordinamento.
    PROVA ORALE La prova orale consisterà in un colloquio interdisciplinare che verte sulle materie indicate nel bando e mira ad accertare la professionalità del candidato nonché all’attitudine, anche valutando l’esperienza posseduta, all’espletamento delle funzioni dirigenziali da svolgere.