• Accedi • Iscriviti gratis
  • AZIENDA REGIONALE DI COORDINAMENTO PER LA SALUTE, 1 ingegnere biomedico

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di un posto di dirigente ingegnere biomedico, da assegnare alla SC Ingegneria clinica. (GU n.79 del 04-10-2019)

    Occupazione: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    03/11/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea
    Contratto: 
    tempo determinato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    1) titolo di studio:
    diploma di laurea conseguito secondo il vecchio ordinamento oppure titolo riconosciuto equiparato alle classi di Laurea Specialistica ex DM 509/1999 (26/S) e alle classi di Laurea Magistrale ex DM 270/2004 (LM-21) in Ingegneria biomedica
    oppure
    diploma di laurea conseguito secondo il vecchio ordinamento oppure titolo riconosciuto equiparato alle classi di Laurea Specialistica ex DM 509/1999 (26/S) e alle classi di Laurea Magistrale ex DM 270/2004 (LM-21) in Ingegneria medica
    2) abilitazione all'esercizio dell'attività professionale,
    3) iscrizione all’albo dell'ordine degli ingegneri, 4) cinque anni di servizio effettivo corrispondente alla professionalità messa a concorso in Enti del Servizio Sanitario Nazionale nella posizione funzionale di settimo e ottavo livello, ovvero qualifiche funzionali di settimo, ottavo e nono livello di altre pubbliche amministrazioni.
    Dove va spedita la domanda: 
    La domanda di partecipazione al concorso dovrà essere prodotta esclusivamente tramite procedura telematica presente sul sito ARCS: https://arcs.sanita.fvg.it/it/ nella pagina dedicata al concorso
    Contatta l'ente: 
    SC Potiche e Gestione Risorse Umane e concorsi centralizzati .
    Tel. 0432 1438046/47
    Email: risorseumane@arcs.sanita.fvg.it
    Prove d'esame: 
    Le prove d’esame da espletarsi sono quelle previste dall'art.64 del DPR 483/1997
    Prova scritta:
    Svolgimento di un tema o soluzione di quesiti a risposta sintetica nell'ambito dei seguenti argomenti: -programmazione dell'aggiornamento del parco apparecchiature biomedicali di una struttura sanitaria; -impostazione e conduzione di progetti di contenuto tecnologico in un ambito sovra aziendale/regionale; -valutazione tecnologica degli investimenti, anche con l'utilizzo di metodi di HTA; -conoscenza delle normative sulle procedure di acquisizione nella sanità pubblica; -modalità di gestione della manutenzione di apparecchiature biomediche e tipologie di contratti di manutenzione/assistenza tecnica, con riguardo anche alle soluzioni di gestione informatizzata.
    ---
    Prova pratica:
    Predisposizione di un capitolato tecnico per l’acquisizione di beni e/o servizi tecnologici biomedicali o di un programma di manutenzione preventiva per un predeterminato parco apparecchiature biomediche di una struttura sanitaria. Prova orale: 1) colloquio volto a verificare i seguenti argomenti: - principi generali di funzionamento delle apparecchiature biomediche e gestione delle varie fasi del loro ciclo di vita; - normative tecniche e regolatorie del settore delle tecnologie biomediche; - sicurezza nell’utilizzo clinico delle tecnologie biomediche; - implicazione del nuovo regolamento sulla protezione dei dati nella gestione tecnica dei dispositivi tecnologici biomedicali; - sistemi informativi gestionali ospedalieri e specialistici di reparto (RIS, CIS, LIS, ecc.) e i sistemi PACS; - in generale sugli argomenti proposti per la prova scritta.
    ---
    Colloquio volto alla verifica della conoscenza, almeno a livello iniziale, della lingua inglese nonché alla verifica della conoscenza di elementi di informatica. La Commissione esaminatrice, ove necessario, potrà essere integrata da membri aggiunti.