• Accedi • Iscriviti gratis
  • CITTÀ METROPOLITANA DI VENEZIA, 4 posti di giurista cat. D1

    Concorso pubblico, per esami, per la copertura di quattro posti di coordinatore amministrativo - giurista, categoria D1, a tempo pieno ed indeterminato, di cui due riservati al personale interno. (GU n.75 del 20-09-2019)

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    4
    Scadenza: 
    20/10/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    Cittadinanza: 
    Titolo di studio: 

    Categorie correlate

    Requisiti: 
    - Diploma di laurea vecchio ordinamento in giurisprudenza;
    - Lauree specialistiche ex D.M. 509/99 conseguite nelle classi specialistiche CLS 22/S (giurisprudenza), CLS 102/S (teoria e tecniche della formazione e dell’informazione giuridica).
    - Lauree magistrali, ai sensi del D.M. 270/04 conseguite nella classe LMG/01 (Giurisprudenza);
    - Abilitazione all’esercizio della professione di avvocato;
    - Diploma di dottorato di ricerca di durata triennale in discipline giuridiche;
    Dove va spedita la domanda: 
    Città metropolitana di Venezia
    Area Risorse Umane presso Ufficio Protocollo
    Via Forte Marghera, 191
    30173 Mestre (Venezia)
    PEC protocollo@cittametropolitana.ve.it
    - direttamente all’Ufficio Protocollo della Città metropolitana di Venezia dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 12.00, il martedì ed il giovedì dalle ore 15.00 alle ore 17.15
    Contatta l'ente: 
    Area risorse umane ai seguenti numeri 041/2501460 - 041/2501489.
    federico.schiaoncin@cittametropolitana.ve.it
    www.cittametropolitana.ve.it
    Prove d'esame: 
    La preselezione consisterà nella somministrazione di test psico-attitudinali a risposta chiusa tendenti a verificare le attitudini dei candidati e la loro potenziale rispondenza alle caratteristiche proprie delle mansioni richieste per il posto messo a concorso con le più ampie garanzie di trasparenza, oggettività e pari opportunità.
    ---
    La prova scritta: potrà consistere nella stesura di un tema, di una relazione, di uno o più pareri, di quesiti a risposta sintetica, di test bilanciati da risolvere in un tempo predeterminato, nella redazione di schemi di atti amministrativi o tecnici, in quesiti a risposta multipla e verterà sulle seguenti materie:
     diritto amministrativo e degli enti locali;
     diritto civile;
     elementi di diritto penale con riferimento ai reati contro la pubblica amministrazione;
     diritto costituzionale e della Regione Veneto;
     elementi di diritto processuale civile e penale;
     codice di comportamento dei dipendenti pubblici (D.P.R. 16/04/2013, n. 62).
    ---
    La prova scritta a contenuto teorico-pratico: potrà consistere – oltre che negli elaborati di cui al precedente punto 1, in redazione di progetti iter procedurali o percorsi operativi, soluzione di casi, elaborazione di schemi di atti, simulazione di interventi anche con l’ausilio di strumentazioni informatiche e comunque in prove strettamente afferenti il profilo professionale da ricoprire e verterà sulle materie della prova scritta.
    ---
    Prova orale:
    La prova consisterà in un colloquio finalizzato ad approfondire la conoscenza delle materie oggetto delle prove scritte ed inoltre:
    − accertamento della conoscenza della lingua inglese;
    − accertamento dell’uso del computer e delle applicazioni informatiche più diffuse.