• Accedi • Iscriviti gratis
  • COMUNE DI VILLACIDRO, 1 poliziotto municipale cat. D

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di un posto di istruttore direttivo di vigilanza, categoria D, a tempo indeterminato e pieno, per il servizio polizia locale. (GU n.74 del 17-09-2019)

    Occupazione: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    17/10/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    Cittadinanza: 
    Requisiti: 
    Titolo di studio richiesto: diploma di laurea «vecchio ordinamento», in giurisprudenza, discipline economiche e sociali o economia e commercio o economia politica, scienze politiche o scienze economiche e sociali o scienza dell'amministrazione, oppure laurea di primo livello del gruppo giuridico o economico statistico o equipollenti.
    ---
    1) possesso della patente di abilitazione alla guida di autoveicoli (cat. B o superiore) e motoveicoli (cat. A2 o superiore);
    2) non trovarsi nella condizione di disabile di cui alla legge 68/1999;
    3) assenza di impedimenti al porto o all’uso delle armi ovvero non essere contrari al porto e all’uso delle armi eventualmente in dotazione al Servizio di Polizia Municipale;
    4) non avere esercitato il diritto di obiezione di coscienza, prestando un servizio civile in sostituzione di quello militare. È comunque fatta salva l’applicazione dell’art. 636 del Decreto Legislativo 15 marzo 2010, n. 66.
    I suddetti requisiti debbono essere posseduti sia alla data di scadenza dei termini di presentazione della domanda di partecipazione sia al momento dell’assegnazione dei vincitori, nonché alla sottoscrizione del contratto individuale di lavoro.
    Dove va spedita la domanda: 
    Comune di Villacidro-Servizio Personale
    PEC rotocollo.villacidro@pec.it
    - presentazione all’Ufficio protocollo del Comune
    Contatta l'ente: 
    Centralino: +39 070 934421
    Fax: +39 070 9316066
    http://www.comune.villacidro.vs.it
    Prove d'esame: 
    Il concorso sarà espletato in base alla procedura di seguito indicata ed articolata nelle seguenti tre fasi:
    a) eventuale fase preselettiva, (art. 35 del Regolamento per l’Accesso agli Impieghi) di cui al successivo art.6, consistente in un’unica prova da svolgersi attraverso appositi test bilanciati, sulle materie previste all’art.12 del presente bando, integrati con test di cultura generale, qualora il numero delle istanze di partecipazione superi di almeno venti volte il numero dei posti messi a concorso;
    b) fase selettiva scritta (di cui al successivo art. 8) sulle materie previste al successivo art.12 del presente bando, così articolata:
    • prova scritta: tema in una delle materie di cui al successivo art. 12;
    • prova pratica: redazione di uno schema di atto amministrativo tra: Determinazione di impegno o provvedimento dirigenziale, anche di secondo grado o a contenuto autorizzatorio , proposta di Deliberazione di Giunta o Consiglio, Ordinanza dirigenziale;
    c) fase selettiva orale (di cui al successivo art. 10), riservata ai candidati che avranno superato la prova scritta.
    ---
    Le prove di esame (eventuale preselezione, prova scritta e prova orale) avranno ad oggetto le seguenti materie:
    1) Elementi sul nuovo Ordinamento delle Autonomie Locali (D.Lgs 267/2000 e smi);
    2) Leggi e Regolamenti amministrativi.
    3) Diritto civile, amministrativo costituzionale;
    4) Diritto penale (libro 1, 2 titolo 2 e 7);
    5) Disciplina della circolazione stradale;
    6) Leggi e regolamenti di pubblica sicurezza;
    7) Legislazione statale e regionale in materia di edilizia, commercio, igiene, infortunistica sul lavoro, tutela del territorio e dell’ambiente;
    8) Tecniche di rilevamento dell’infortunistica stradale;
    9) Organizzazione aziendale;
    10) Elementi di ordinamento della Comunità Europea;
    12) Normativa in materia di trasparenza e prevenzione della corruzione nella P.A.;
    13) Informatica (sistema operativo windows, pacchetto office (word, excel, ecc.), posta elettronica e posta elettronica certificata, internet).