• Accedi • Iscriviti gratis
  • Comune di Avella, Mobilita' volontaria per 2 posti di istruttore amministrativo, categoria C

    Mobilita' volontaria per la copertura di due posti di istruttore amministrativo, categoria C, a tempo indeterminato e pieno. (GU n.72 del 10-9-2019)

    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    2
    Scadenza: 
    10/10/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Italiana
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    Titolo di studio minimo richiesto: diploma di istruzione secondaria superiore (che permette l’accesso all’Università);
    Dove va spedita la domanda: 
    La domanda e la documentazione richiesta, dovrà pervenire entro i termini prescritti, all’indirizzo PEC personale.avella@cert.irpinianet.eu, recante nell’oggetto: AVVISO DI MOBILITA’ AMMINISTRATIVI. DOMANDA DI PARTECIPAZIONE.
    - La domanda e la documentazione richiesta per la partecipazione alla selezione potrà essere prodotta e trasmessa in forma cartacea, consegnata a mano presso l’Ufficio Protocollo negli orari di apertura al pubblico (dal lunedì al venerdì, dalle ore 8:30 alle ore 12:30, il martedì e il giovedì anche dalle ore 15:30 alle ore 17:30), ovvero, spedita con posta raccomandata con ricevuta di ritorno A/R. Il plico contenente tutta la documentazione richiesta, chiuso e sigillato sui lembi di chiusura, dovrà recare all’esterno l’oggetto riportato al precedente comma. Saranno ritenute valide esclusivamente le domande “pervenute” entro e non oltre il termine di scadenza dell’Avviso, all’indirizzo: Comune di Avella, piazza Municipio I, 83021 Avella (AV).
    Contatta l'ente: 
    Comune di Avella - Ufficio del Responsabile del Personale (tel. 081/8259342), nei giorni di lunedi' - mercoledi' e venerdi'.
    Prove d'esame: 
    Alla selezione del soggetto maggiormente idoneo, attende una apposita Commissione esaminatrice che procederà alla valutazione dei candidati, sulla scorta del seguente iter procedurale: I. Valutazione dei titoli e comparazione dei curricula presentati, tenendo conto in misura prevalente dell'attività di servizio svolta nel profilo richiesto, dei titoli di studio, professionali e di servizio posseduti, ed eventuali altre esperienze lavorative maturate nel corso della carriera professionale. II. Prova culturale o professionale, da svolgersi su materie attinenti al profilo da ricoprire, strutturata su quesiti a risposta aperta e successivo colloquio.