• Accedi • Iscriviti gratis
  • ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO DI VENEZIA, 1 amministrativo/contabile e addetto alla comunicazione

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di un posto di amministrativo/contabile e addetto alla comunicazione istituzionale, a tempo indeterminato e parziale trenta ore settimanali. (GU n.69 del 30-08-2019)

    Requisiti: 
    - aver ottemperato alle disposizioni di legge sul reclutamento militare;
    - idoneità fisica all'impiego. È facoltà dell’Ente provvedere all’accertamento dell’idoneità fisica all’impiego con l’osservanza delle norme in tema di sicurezza sul lavoro di cui al D. Lgs n. 81/2008 e di quelle per le categorie protette, prima dell’immissione in servizio. - godimento dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza o di provenienza; - assenza di condanne penali e di procedimenti penali in corso per reati che impediscono, ai sensi delle vigenti disposizioni, la costituzione del rapporto di impiego con una Pubblica Amministrazione; - aver sottoscritto la domanda di ammissione al concorso; - diploma di maturità tecnico commerciale (es.: diploma di ragioniere, perito commerciale) oppure diploma di maturità tecnico professionale ad indirizzo economico (es.: diploma di analista contabile, operatore commerciale, perito aziendale).
    Dove va spedita la domanda: 
     tramite posta elettronica certificata, esclusivamente da casella PEC nominativa, rilasciata personalmente al candidato, al seguente indirizzo: ordine.cdlvenezia@pec.it. In tal caso fa fede la data di ricezione e la domanda dovrà essere sottoscritta mediante l’uso della firma digitale;  in alternativa, sempre nel termine sopraindicato, da una casella di posta elettronica semplice al medesimo indirizzo: ordine.cdlvenezia@pec.it. In questo caso, il candidato dovrà obbligatoriamente allegare la scansione in formato PDF dell’originale della domanda debitamente compilata e sottoscritta con firma autografa, unitamente alla scansione dell’originale di un valido documento di identità.
    Contatta l'ente: 
    Tel.: 041 978305 - e-mail: segreteria@consulentidellavoro.venezia.it
    www.consulentidellavoro.venezia.it
    Prove d'esame: 
    La preselezione – qualora svolta – consisterà nella risoluzione in un tempo determinato di appositi quiz a risposta multipla vertenti sulle seguenti materie: - elementi di diritto amministrativo; - nozioni di contabilità pubblica; - ordinamento della professione di Consulente del Lavoro (legge n. 12/1979); - Regolamento dei Consigli di Disciplina; - Regolamento delle procedure disciplinari e relative norme procedurali sui procedimenti disciplinari di cui alla legge 11 gennaio 1979, n. 12; - Regolamento recante riforma degli ordinamenti professionali, a norma dell'articolo 3, comma 5, del decreto-legge 13 agosto 2011, n. 138, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 settembre 2011, n. 148 (D.P.R. n. 137 del 7 agosto 2012); - codice Deontologico della professione di Consulente del Lavoro approvato dal Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro; - norme relative alle incompatibilità all’esercizio della professione di Consulente del Lavoro e relative note interpretative del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro; - Regolamento sulla disciplina del Praticantato (D.M. 20 giugno 2011) e regolamento sul tirocinio obbligatorio per l’accesso alla professione di Consulente del Lavoro in vigore dall’01/01/2015; - Regolamento sul funzionamento dei Consigli Provinciali dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro; - Regolamento per l’amministrazione, la finanza e la contabilità dei Consigli Provinciali degli Ordini dei Consulenti del Lavoro; - Regolamento per la riscossione dei contributi dovuti dagli iscritti all’albo dei Consulenti del Lavoro; - Norme per l’elezione dei Consigli Provinciali e dei Collegi dei revisori dei conti degli albi dei Consulenti del Lavoro di cui alla legge 11/01/1979 n. 12; - Regolamento della Commissione di Certificazione Conciliazione ed Arbitrato istituita presso i Consigli Provinciali dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro; - Regolamento recante la determinazione dei parametri per la liquidazione da parte di un organo giurisdizionale, dei compensi spettanti agli iscritti all'albo dei consulenti del lavoro; - Regolamento per la formazione professionale continua degli iscritti negli Albi tenuti dagli Ordini dei Consulenti del Lavoro; - Regolamento concernente l'amministrazione e la contabilità degli enti pubblici di cui alla L. 20 marzo 1975, n. 70 (D.P.R. 97/2003), con particolare riferimento alle varie fasi di entrata e di uscita, classificazione degli impegni e degli accertamenti, accertamento dei residui, approvazione del bilancio preventivo e consuntivo, pubblicazione dei documenti contabili in conformità alle disposizioni di cui alla legge 7 agosto 1990 n. 241. - lingua inglese; - informatica (nozioni sui principali software individuali di video scrittura, fogli elettronici, posta elettronica e internet).
    ---
    Le prove d’esame si articolano in una prova scritta e in una prova orale.

    La prova scritta sarà a contenuto teorico e potrà avere ad oggetto le seguenti materie: - elementi di diritto amministrativo; - nozioni di contabilità pubblica; - ordinamento della professione di Consulente del Lavoro (legge n. 12/1979); - Regolamento dei Consigli di Disciplina; - Regolamento delle procedure disciplinari e relative norme procedurali sui procedimenti disciplinari di cui alla legge 11 gennaio 1979, n. 12; - regolamento recante riforma degli ordinamenti professionali, a norma dell'articolo 3, comma 5, del decreto-legge 13 agosto 2011, n. 138, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 settembre 2011, n. 148 (D.P.R. n. 137 del 7 agosto 2012); - codice Deontologico della professione di Consulente del Lavoro approvato dal Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro; - norme relative alle incompatibilità all’esercizio della professione di Consulente del Lavoro e relative note interpretative del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro; - regolamento sulla disciplina del Praticantato (D.M. 20 giugno 2011) e regolamento sul tirocinio obbligatorio per l’accesso alla professione di Consulente del Lavoro in vigore dall’01/01/2015;
    - Regolamento sul funzionamento dei Consigli Provinciali dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro; - Regolamento per l’amministrazione, la finanza e la contabilità dei Consigli Provinciali degli Ordini dei Consulenti del Lavoro; - Regolamento per la riscossione dei contributi dovuti dagli iscritti all’albo dei Consulenti del Lavoro; - Norme per l’elezione dei Consigli Provinciali e dei Collegi dei revisori dei conti degli albi dei Consulenti del Lavoro di cui alla legge 11/01/1979 n. 12; - Regolamento della Commissione di Certificazione Conciliazione ed Arbitrato istituita presso i Consigli Provinciali dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro; - Regolamento recante la determinazione dei parametri per la liquidazione da parte di un organo giurisdizionale, dei compensi spettanti agli iscritti all'albo dei consulenti del lavoro; - Regolamento per la formazione professionale continua degli iscritti negli Albi tenuti dagli Ordini dei Consulenti del Lavoro; - Regolamento concernente l'amministrazione e la contabilità degli enti pubblici di cui alla L. 20 marzo 1975, n. 70 (D.P.R. 97/2003), con particolare riferimento alle varie fasi di entrata e di uscita, classificazione degli impegni e degli accertamenti, accertamento dei residui, approvazione del bilancio preventivo e consuntivo, pubblicazione dei documenti contabili in conformità alle disposizioni di cui alla legge 7 agosto 1990 n. 241.

    Oltre a tali materie la prova scritta potrà avere ad oggetto quale elemento di valutazione delle specifiche competenze richieste per ricoprire il ruolo messo a concorso anche le seguenti ulteriori materie: - conoscenza e gestione degli aspetti normativi e procedurali della normativa relativa alla privacy, trasparenza e anticorruzione, da applicarsi agli enti pubblici; - tenuta della contabilità finanziaria ed economica, gestione del portale delle fatture PA, redazione dei modelli fiscali e liquidazione delle relative imposte.