• Accedi • Iscriviti gratis
  • MINISTERO DELLA SALUTE, 10 dirigenti chimici PER GLI UFFICI CENTRALI

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, per copertura di dieci posti di dirigente sanitario chimico, disciplina di chimica analitica, a tempo pieno ed indeterminato, per le esigenze degli uffici centrali. (GU n.69 del 30-08-2019)

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    10
    Scadenza: 
    30/09/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    Requisiti generali:
    a) cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di altro Stato membro dell'Unione europea. Ai sensi dell'art. 38 del decreto legislativo n. 165 del 2001 sono ammessi al concorso anche i familiari dei cittadini degli Stati membri dell'Unione europea non aventi la cittadinanza di uno Stato membro purche' siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, nonche' i cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria. I cittadini degli Stati membri dell'Unione europea e i loro familiari cittadini di Paesi terzi devono possedere i seguenti requisiti: godere dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di provenienza; essere in possesso, fatta eccezione della titolarita' della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica; avere adeguata conoscenza della lingua italiana.
    b) idoneita' fisica all'impiego; L'amministrazione, ai fini dell'assunzione, ha facolta' di sottoporre a visita medica di controllo i vincitori del concorso in base alla normativa vigente. c) godere dei diritti civili e politici;
    d) non essere stati esclusi dall'elettorato politico attivo;
    e) essere in regola nei confronti degli obblighi di leva militare (solo per i concorrenti tenuti al rispetto dell'obbligo);
    f) conoscenza della lingua inglese;
    g) conoscenza delle apparecchiature ed applicazioni informatiche piu' diffuse;
    ---
    Requisiti specifici:
    a) laurea magistrale in scienze chimiche (LM - 54) ovvero le corrispondenti lauree specialistiche o i corrispondenti diplomi di laurea di cui all'ordinamento previgente al decreto ministeriale n. 509/1999;
    b) diploma di specializzazione in chimica analitica ovvero in discipline equipollenti o in discipline affini, ai sensi dei decreti del Ministro della sanita' del 30 e 31 gennaio 1998 e successive modificazioni ed integrazioni;
    c) abilitazione all'esercizio della professione di chimico ed iscrizione all'albo dell'Ordine dei chimici. L'iscrizione al corrispondente albo professionale di uno dei Paesi dell'Unione europea consente la partecipazione al concorso, fermo restando l'obbligo dell'iscrizione all'albo in Italia prima dell'assunzione in servizio;
    Dove va spedita la domanda: 
    PEC dgpob@postacert.sanita.it
    (specificando nell'oggetto «Domanda di partecipazione al concorso pubblico, per titoli ed esami, per dieci posti di dirigente sanitario - chimico. Codice concorso 782»)
    Contatta l'ente: 
    www.salute.gov.it
    Prove d'esame: 
    Prova preselettiva.
    ---
    Nel caso in cui non sia effettuata la prova preselettiva, i candidati saranno informati del giorno, dell'ora e del luogo in cui si svolgera' la prova scritta con apposito avviso pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» del 29 ottobre 2019 e sul sito internet istituzionale www.salute.gov.it sezione «Concorsi» almeno quindici giorni prima della data stabilita per la prova stessa.
    ---
    La commissione esaminatrice sottoporra' gli aspiranti alle seguenti prove d'esame:
    a) prova scritta: svolgimento di un tema suargomenti inerenti alla disciplina a concorso (chimica analitica) e soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica inerenti alla disciplina stessa;
    b) prova pratica: soluzione di un caso pratico nella disciplina messa a concorso (chimica analitica) inerente alle competenze del Ministero della salute, con relazione scritta sul procedimento seguito;
    c) prova orale: sulle materie inerenti alla disciplina a concorso (chimica analitica), sui compiti connessi alla funzione da conferire, nonche' sulle competenze e l'organizzazione del Ministero della salute.
    ---
    Nel corso della prova orale sara' accertata la conoscenza delle apparecchiature ed applicazioni informatiche piu' diffuse e la conoscenza della lingua inglese.