• Accedi • Iscriviti gratis
  • 1 posto istruttore direttivo contabile presso COMUNE DI NETRO

    Concorso pubblico, per esami, per la copertura di un posto di istruttore direttivo contabile, categoria D1, a tempo pieno ed indeterminato, area finanziaria e tributi. (GU n.63 del 09-08-2019)

    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    08/09/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Requisiti: 
    1. Essere cittadini italiani ovvero di altro Stato appartenente all’ Unione Europea o di paesi terzi secondo i contenuti dell’articolo 38 del D.Lgs. 165/2001;
    2. Non essere esclusi dall’elettorato politico attivo;
    3. Non essere stati destituiti o dispensati ovvero licenziati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, condanna penale o per la produzione di documenti falsi e/o affetti da invalidità insanabile o a seguito di inadempienza contrattale ovvero non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale ai sensi dell’articolo 127, 1° comma, lett. D) del testo unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con D.P.R. 10 gennaio 1957, n. 3;
    4. Non aver riportato condanne penali definitive o provvedimenti definitivi che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni, la costituzione del rapporto di impiego presso la Pubblica Amministrazione;
    5. Avere idoneità fisica all’impiego ed alle mansioni proprie del profilo professionale riferito ai posti a concorso (l’accertamento della idoneità fisica all’impiego con l’osservanza delle norme in tema di sicurezza sul lavoro di cui al D.Lgs. n. 81/2008 e di quelle per le categorie protette verrà effettuata prima dell’immissione in servizio). Data la particolare natura dei compiti che la posizione di lavoro comporta, la condizione di privo di vista costituisce inidoneità all’impiego ai sensi dell’articolo 1 della legge 28 marzo 1991, n. 120, trattandosi di attività lavorativa che comporta elevato utilizzo di procedure informatiche;
    6. Trovarsi in posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva e del servizio militare (per i candidati di sesso maschile nati entro il 31/12/1985);
    7. Essere in possesso del seguente titolo di studio: a. Diploma di Laurea in giurisprudenza , Scienze politiche Economia e Commercio, del vecchio ordinamento (ante DM 509/99) o titoli di studio equipollenti ai sensi della legislazione vigente;
    8. Avere conoscenza della lingua Inglese;
    9. Conoscere le applicazioni informatiche più diffuse;
    10. Avere età non inferiore agli anni 18: tale requisito dovrà essere posseduto alla data di scadenza del presente bando (a norma dell’articolo 3 comma 6 della Legge 127 del 15.5.1997). Non aver superato l’età prevista dalle vigenti disposizioni di legge per il conseguimento della pensione per raggiunti limiti di età. I cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea nonché gli extracomunitari regolarmente soggiornanti, anche se familiari di cittadini italiani e comunitari, non devono essere incorsi anche nel paese di origine nelle fattispecie di cui ai punti 2., 3. e 4.
    11) Patente tipo “B” o superiore ;
    Dove va spedita la domanda: 
    Comune di Netro – Piazza XX Settembre 1 - 13896 NETRO – BI
    oppure
    PEC netro@pec.ptbiellese.it
    oppure
    consegna diretta all'Ufficio Protocollo del Comune (orario di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì dalle ore 9:30 alle ore 12:30, il Mercoledì dalle 14:30 alle 17:30)
    Contatta l'ente: 
    Tel. 015 65113 ufficio segreteria - mail: netro@ptb.provincia.biella.it
    www.comune.netro.bi.it
    Prove d'esame: 
    Preselezione.
    Gli esami consisteranno in:
    1. Prima prova scritta a contenuto teorico dottrinale vertente sulle materie previste dal programma d’esame — massimo punti 30;
    2. Seconda prova scritta a contenuto teorico pratico. La prova potrà consistere nella redazione di schemi di atti amministrativi, o nella simulazione o risoluzione di casi pratici o nell’esame di specifiche tematiche organizzativo - gestionali inerenti il servizio di assegnazione. — massimo punti 30;
    3. Prova orale sulle stesse materie previste dal programma d’esame. Consisterà in un colloquio interdisciplinare sulle materie del programma d’esame, tendente ad accertare la preparazione e la professionalità del candidato. Inoltre durante l’espletamento della prova orale la commissione procederà all’accertamento della conoscenza dell’uso delle applicazioni informatiche più diffuse nonché la conoscenza della lingua inglese — massimo punti 30;
    ---
    PROGRAMMA D’ESAME
    - Diritto Pubblico – Ordinamento delle Autonomie Locali –
    - Nozioni di diritto penale e di diritto costituzionale;
    - Elementi di diritto amministrativo, con particolare riguardo al procedimento amministrativo e al diritto di
    accesso agli atti;
    - Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli Enti Locali (D.Lgs. 267/2000 e s.m.i.);
    - Contabilità finanziaria, economica e patrimoniale degli Enti Locali, in particolare norme e principi contabili inerenti alla contabilità armonizzata (DLgs. 118/2011 e D.Lgs. 267/2000);
    - Attività di programmazione, gestione, rendicontazione, controllo degli Enti Locali;
    - Responsabilità civile penale, amministrativa, contabile del pubblico dipendente, diritti e doveri dei
    pubblici dipendenti e Codice Disciplinare;
    - Disciplina in materia di organismi partecipati;
    - Legislazione in materia di anticorruzione, trasparenza e privacy;
    - Norme in materia di tributi degli Enti Locali e loro riscossione, in particolare la disciplina del contenzioso
    tributario;
    - Disciplina delle procedure di acquisto di beni, servizi e forniture (Codice dei contratti pubblici di cui al
    D.Lgs. 50/2016 e s.m.i.);
    - Contrattazione collettiva degli Enti Locali (principi);
    - Organizzazione del lavoro e management pubblico (D.Lgs. 165/2001).