• Accedi • Iscriviti gratis
  • Comune di Squinzano, istruttore amministrativo, categoria C

    Mobilita' volontaria per la copertura di un posto di istruttore amministrativo, categoria C, a tempo pieno ed indeterminato. (GU n.62 del 6-8-2019)

    E' indetta una selezione pubblica, relativa alla procedura di mobilita' volontaria, ai sensi dell'art. 30, del decreto legislativo n. 165/2001 e successive modificazioni ed integrazioni, finalizzata alla copertura di un posto, a tempo indeterminato e pieno, di istruttore amministrativo, categoria C.

    Elementi essenziali di Diritto Pubblico

    E-book in formato pdf oppure epub. Download immediato.

    € 4,90
    € 2,99
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    05/09/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Italiana
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    Essere in possesso di un diploma di istruzione secondaria superiore (diploma di maturità).
    Saper utilizzare le apparecchiature e gli applicativi informatici più diffusi;
    Dove va spedita la domanda: 
    - a mezzo Posta Elettronica Certificata all’indirizzo Pec: comunesquinzano@pec.rupar.puglia.it (esclusivamente per coloro che sono titolari di casella di posta elettronica certificata personale); la domanda e gli allegati dovranno essere in formato PDF; il messaggio deve avere come oggetto: Domanda di partecipazione alla mobilità esterna per 1 posto di Istruttore Amministrativo Categoria C;
    - recapitata direttamente al Servizio Protocollo del Comune di SQUINZANO (LE) via – Matteotti 24. Orari di apertura dell’ufficio protocollo: dal lunedì al venerdì 9-13;
    - recapitata tramite Raccomandata A.R. entro la data stabilita (non fa fede la data del timbro dell’ufficio postale inviante - la domanda spedita tramite Raccomandata deve pervenire entro il termine di cui sopra);
    Prove d'esame: 
    La valutazione dei candidati sarà effettuata per titoli e colloquio. COLLOQUIO SELETTIVO: Max 30 punti Il colloquio finalizzato alla verifica del possesso dei requisiti attitudinali, motivazionali e professionali, con riferimento ai contenuti tipici del profilo professionale oggetto della selezione. Tale prova sarà incentrata a verificare l’esperienza professionale ed attitudinale del candidato rispetto alle funzioni proprie del posto da ricoprire e verterà in particolare su:  Nozioni di Diritto amministrativo;  Ordinamento degli enti locali (D.lgs. n. 267/2000 e s.m.i.);  Normativa dei dati personali, D.Lgs. 196/2006, adeguato a seguito del regolamento (UE) n. 2016/679;  Norme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche (D.lgs. n. 165/2001 e s.m.i.);  Normativa anti-corruzione e obblighi di pubblicità e trasparenza (L. n. 190/2012 e D.lgs. n. 33/2013 e s.m.i.);  Codice dei contratti pubblici (D.lgs. n. 50/2016 e s.m.i.) e procedure per l'acquisto di beni e servizi sul mercato elettronico e convenzioni CONSIP;  Codice di comportamento dei dipendenti pubblici (DPR n. 62/2013 e s.m.i.). Il superamento positivo del colloquio sarà conseguito dai candidati che abbiano riportato nel colloquio un punteggio non inferiore a 24/30.
    VALUTAZIONE DEI TITOLI max 20 punti