• Accedi • Iscriviti gratis
  • 15 posti di ricercatore per vari Dipartimenti presso Università di Palermo

    Procedure di selezione per la copertura di quindici posti di ricercatore a tempo determinato, per vari Dipartimenti

    I fondamenti del diritto amministrativo (Ultima edizione)

    Ultima versione E-book SETTEMBRE 2019 in formato pdf. Download immediato.

    € 9,90
    € 7,90
    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    15
    Scadenza: 
    29/08/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea ed extracomunitaria
    Contratto: 
    tempo determinato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    Sono ammessi a partecipare i candidati in possesso del titolo di dottore di ricerca o equivalente conseguito in
    Italia o all’Estero ovvero, per i settori interessati, del diploma di specializzazione medica, con esclusione dei
    soggetti già assunti a tempo indeterminato come professori universitari di prima o di seconda fascia o come
    ricercatori, ancorché cessati dal servizio.
    Dove va spedita la domanda: 
    La domanda prodotta dovra' essere stampata, firmata, scansionata
    e trasmessa, pena l'esclusione, entro le ore 23,59 del trentesimo
    giorno decorrente dalla data di pubblicazione del relativo avviso
    nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - 4ª Serie
    speciale «Concorsi ed esami» - tramite posta certificata (pec),
    inviando, da un indirizzo di pec personale, una e-mail all'indirizzo:
    pec@cert.unipa.it avente come oggetto: quindici posti RTDA - codice
    concorso 2019RTDA15 e citando il settore scientifico-disciplinare e
    il numero progressivo prodotto dall'applicativo.
    E' possibile suddividere la trasmissione in invii multipli
    (dimensione massima di ogni e-mail: 20 Megabyte).
    Per i soli cittadini stranieri l'invio della domanda e delle
    dichiarazioni di cui al presente articolo potra' essere effettuato
    con posta elettronica ordinaria all'indirizzo:
    mail-protocollo@unipa.it previa sottoscrizione con firma digitale
    (art. 8, legge n. 35/2012), avente per oggetto quindici posti RTDA -
    codice concorso 2019RTDA15 e citando il settore
    scientifico-disciplinare e il numero progressivo prodotto
    dall'applicativo.
    Contatta l'ente: 
    Ai sensi di quanto disposto dall’art. 5 della legge 07.08.1990, n. 241, il responsabile del procedimento di cui al presente bando è la Dott.ssa Alessandra Fallica – Piazza Marina n. 61, 90133 – Palermo – Telefono:
    091.23893876 – 09123893779 - Fax: 091.23860781 – e-mail: concorsi@unipa.it
    Prove d'esame: 
    La prima convocazione della Commissione giudicatrice è effettuata dal docente interno, trascorsi 30 giorni
    dalla data di pubblicazione del decreto di nomina della Commissione all’Albo dell’Ateneo e la stessa, con il
    presente bando, viene autorizzata a svolgere la prima riunione in modalità telematica.
    Nella prima seduta la Commissione provvede a:
    - eleggere il Presidente e il Segretario verbalizzante;
    - inserire a verbale la dichiarazione dalla quale risulti che tra di loro, non sussistano le cause di
    astensione di cui agli artt. 51 e 52 del codice di procedura civile;
    - stabilire i criteri per la valutazione preliminare dei candidati (D.M. 25.05.2011 n. 243);
    - stabilire i criteri da utilizzare per l’attribuzione di un punteggio ai titoli e a ciascuna delle
    pubblicazioni presentate dai candidati ammessi alla discussione;
    - prendere visione dell’elenco dei candidati ed inserire a verbale una dichiarazione dalla quale risulti
    che tra di loro e i candidati, non sussistano le cause di astensione di cui agli artt. 51 e 52 del codice
    di procedura civile.
    Al termine della prima seduta il verbale contenente i criteri e le modalità di valutazione dei candidati è
    consegnato al Responsabile del procedimento che ne assicura la pubblicità mediante affissione all’Albo
    Ufficiale dell’Università, almeno per sette giorni, prima della prosecuzione dei lavori della Commissione.
    La selezione, ai sensi del comma 2 lettera c) dell’art. 24 – Legge n. 240/2010, avviene mediante valutazione
    preliminare dei candidati, con motivato giudizio analitico sui titoli, sul curriculum e sulla produzione
    scientifica, ivi compresa la tesi di dottorato, secondo criteri e parametri riconosciuti anche in ambito
    internazionale individuati con il D.M. n. 243/2011 come da successivo art. 8 del presente bando.
    A seguito della valutazione preliminare si procede alla ammissione dei candidati comparativamente più
    meritevoli, in misura compresa tra il 10 e il 20 per cento del numero degli stessi e comunque non inferiore a
    sei unità, alla discussione pubblica dei titoli e della produzione scientifica con la Commissione.
    I candidati sono tutti ammessi alla discussione e, pertanto, non si procederà alla citata valutazione
    preliminare, qualora il numero degli stessi sia pari o inferiore a sei.
    La prova orale avviene contestualmente alla discussione dei titoli e delle pubblicazioni ed è volta ad
    accertare l'adeguata conoscenza della lingua straniera prevista.
    La prova orale è pubblica.
    Il giorno, la sede, e l'ora della prova, saranno notificati agli interessati, tramite Posta Elettronica Certificata
    (PEC) o per i cittadini stranieri tramite lettera raccomandata A/R, non meno di venti giorni prima dello
    svolgimento della prova stessa.