• Accedi • Iscriviti gratis
  • Agenzia Regionale Toscana per L'impiego di Firenze, sei posti di funzionario in politiche del lavoro, categoria D, a tempo indeterminato

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di sei posti di funzionario in politiche del lavoro, categoria D, a tempo indeterminato. (GU n.56 del 16-7-2019) E' indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura a tempo indeterminato di sei posti di categoria D, profilo professionale funzionario in politiche del lavoro nonche' per eventuali assunzioni a tempo determinato, presso le sedi dell'Agenzia regionale toscana per l'impiego (ARTI). La domanda di partecipazione al concorso deve essere redatta

    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    6
    Scadenza: 
    16/08/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Requisiti: 
    1. cittadinanza italiana; oppure cittadinanza di stato membro dell'Unione Europea (U.E.);
    oppure cittadinanza di uno stato extra U.E. con permesso di soggiorno per soggiornanti
    di lungo periodo o titolari dello status di rifugiato o dello status di protezione
    sussidiaria ai sensi delle vigenti norme di legge; i soggetti non italiani devono
    dichiarare di avere una conoscenza della lingua italiana, adeguata allo svolgimento delle prove concorsuali, da accertarsi durante il colloquio di selezione;
    2. maggiore età;
    3. idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni inerenti l’impiego (compatibilità alla mansione lavorativa);
    4. non essere stati esclusi dall'elettorato politico attivo;
    5. non essere stati destituiti dall'impiego ovvero licenziati per motivi disciplinari oppuredispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente
    insufficiente rendimento. Di non essere stati inoltre dichiarati decaduti da un impiego
    statale a seguito dell’accertamento che l’impiego stesso è stato conseguito mediante la
    produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile. Nei casi di
    destituzione, licenziamento o dispensa dall’impiego devono essere espressamente
    indicate le cause e le circostanze del provvedimento;
    6. essere in possesso di uno dei seguenti titoli: Diploma di Laurea vecchio ordinamento
    (DL) in economia e commercio o in giurisprudenza o in scienze politiche o in
    sociologia o in psicologia o in scienze della formazione primaria o in pedagogia
    oppure Laurea Specialistica (LS - DM 509/99) o Laurea Magistrale (LM - DM 270/04)
    equiparata a uno dei Diplomi di Laurea (DL) specificati, oppure titolo equipollente
    sulla base delle vigenti disposizioni di legge, oppure uno dei diplomi di Laurea ad esse equiparati (DI 9 luglio 2009);
    Per coloro che hanno conseguito il titolo di studio all'estero, l'equipollenza con il titolo
    di studio richiesto deve risultare da idonea certificazione rilasciata dalle competenti autorità.
    7. non aver riportato condanne penali passate in giudicato né avere procedimenti penali in
    corso che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni, la costituzione del rapporto
    di lavoro con la Pubblica Amministrazione;
    8. essere in regola con gli obblighi di leva, con l’indicazione dell’anno di congedo e
    dell’Ufficio che ha rilasciato il foglio di congedo (Distretto Militare, Capitaneria di Porto, ecc.)3
    Tutti i requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la
    presentazione della domanda di partecipazione al concorso.
    Dove va spedita la domanda: 
    La domanda formata come sopra deve essere trasmessa mediante il sistema informatico
    regionale denominato Ap@ci6 che restituisce RICEVUTA di consegna, attestante l'avvenuta
    ricezione della comunicazione sui sistemi regionali; inoltre tale sistema invia al mittente anche
    il numero di protocollo attribuito dall’Agenzia Regionale Toscana per l’impiego.
    Il candidato dopo essersi collegato all'indirizzo: http://www.regione.toscana.it/apaci deve identificarsi
    indicando i propri dati e un indirizzo mail, e quindi selezionare il
    DESTINATARIO seguendo il seguente percorso: selezionare Scelta dei destinatari/Altri/
    Altri Enti/Agenzia Regionale Toscana per l’impiego – AOO Agenzia Toscana Impiego8
    Il campo oggetto deve riportare tassativamente la dicitura: D02/2019 - CONCORSO ARTI.
    In caso contrario l'istanza sarà considerata irricevibile.
    Il candidato può utilizzare per l'accesso la propria Tessera Sanitaria
    – CNS10, SPID o CIE11; in
    tal caso non occorre la firma con le modalità di cui sopra (paragrafo “Redazione della
    domanda”).
    La domanda non può essere presentata in forma cartacea. La presentazione telematica
    dell’istanza non deve essere seguita dalla presentazione in forma cartacea (art. 45 del d.l. n.
    82/2005), pena l’irricevibilità della stessa.
    Ai fini della scadenza dei termini, fa fede la consegna della domanda come risulta nello
    STATO “RICEVUTA” di APACI, l'assenza di questa notifica indica che la domanda non è
    stata ricevuta dai sistemi regionali.
    E' onere del candidato verificare l’effettiva ricezione della candidatura da
    parte dell’Amministrazione attraverso le notifiche di cui sopra, nonché verificare
    l’effettiva leggibilità della candidatura trasmessa in formato pdf.
    Nel caso di mancanza della ricevuta di consegna sopra indicata il candidato può contattare il
    numero verde dell'URP 800-860070 con apertura nei giorni: Lunedì, Mercoledì e Giovedì alle
    ore 9.00-18.00 - Martedì e Venerdì alle ore 9.00-13.30; oppure tramite e-mail a: urp@regione.toscana.it.
    Si invitano i candidati ad inviare la domanda di partecipazione con congruo anticipo rispetto
    alla scadenza, al fine di evitare di incorrere in eventuali malfunzionamenti del sistema
    informatico dovuti a sovraccarico dei canali di trasmissione che possano impedire la ricezione telematica.
    Prove d'esame: 
    La Commissione esaminatrice dispone complessivamente di 90 punti, così suddivisi:
    – per la prova scritta massimo 30 punti;
    – per la prova orale massimo 30 punti;
    – per i titoli massimo 30 punti.
    La votazione complessiva è determinata sommando il voto conseguito nella valutazione della
    prova scritta cui viene sommato il voto per i titoli ed il voto riportato nella prova orale.
    Le prove di concorso consistono in una PROVA SCRITTA e una PROVA ORALE vertenti
    sulle seguenti materie o su una di esse:
    PROVA SCRITTA
    La prova scritta potrà essere svolta, a scelta della Commissione esaminatrice sulla base del
    numero di candidati ammessi al concorso, sotto forma di elaborato scritto e/o questionario a
    risposte sintetiche, anche a carattere teorico-pratico volte a verificare la capacità dei candidati
    di applicare le conoscenze possedute a specifiche situazioni o casi problematici, su una o più
    delle materie di seguito riportate:
    • Diritto amministrativo;
    • Diritto del lavoro;
    • Legislazione comunitaria, nazionale e regionale in materia di politiche attive del lavoro
    e funzioni e competenze della Regione in materia di servizi per l’impiego e collocamento al lavoro, comprese le norme rivolte ai disabili di cui alla legge 68/1999,
    l.r. 1/2009, d.p.g.r. 47/R/2003, l.r. 28/2018;
    • Normativa della Regione Toscana in materia di mercato del lavoro e di servizi per il
    lavoro con particolare riferimento alle leggi regionali;
    • Nozioni e tecniche per la ricerca e selezione del personale.
    PROVA ORALE
    La prova orale verte, oltre che sulle materie oggetto della prova scritta, su una o più delle
    seguenti materie:
    • Diritto regionale con particolare riferimento all'ordinamento dell’Agenzia Regionale
    Toscana per l’impiego;
    • Normativa relativa all’inserimento lavorativo delle persone con disabilità di cui alla
    legge 68/1999 e l.r. 60/2017;
    • Tecniche e metodologie per l'orientamento professionale ed in particolare per la
    gestione del colloquio orientativo rivolto a specifici target di utenza;
    • Nozioni e tecniche di gestione delle attività di preselezione diretta a favorire l’incontro
    tra domanda ed offerta di lavoro;
    • Consulenza e servizi alle imprese in materia di politiche del lavoro;
    • Normativa in materia di trattamento e protezione dei dati personali;
    • Disciplina in materia di rapporto di lavoro e di previdenza;
    • Diritti, doveri e responsabilità dei pubblici dipendenti, con particolare riferimento al
    codice disciplinare ed al codice di comportamento;
    • Conoscenza della lingua inglese;
    • Conoscenza dell'uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più
    diffuse.
    Sono ammessi alla prova orale i candidati che abbiano riportato nella prova scritta una
    votazione di almeno 21/30.
    La prova orale si intende superata se i candidati ottengono una votazione non inferiore a
    18/30.
    Le sedute della prova orale sono pubbliche.Il dettaglio del diario delle prove - orario e luogo della prova preselettiva o scritta -,
    l’eventuale loro rinvio, è portato a conoscenza dei candidati mediante specifico avviso
    pubblicato sul sito dell’Agenzia Regionale Toscana per l’impiego all’indirizzo:
    www.arti.toscana.it nella sezione “Bandi di concorso” presumibilmente a partire dal
    giorno 15 settembre 2019.